Genova

Blitz di Forza Nuova a Quezzi: “No al centro per immigrati”

Blitz di Forza Nuova a Quezzi

Genova. Blitz dei giovani di Forza Nuova questa notte nel quartiere di Quezzi. “Hanno dato ufficialmente il ‘benvenuto’ alle centinaia di immigrati clandestini che per i prossimi tre anni occuperanno a spese dei contribuenti i locali situati in cima a via Edera”, si legge in una nota della segreteria provinciale.

Davanti alla struttura, nella piazza antistante, lungo tutta la via e davanti alle due scuole di zona, la primaria Fontanarossa e la secondaria di primo grado Govi, sono stati affissi manifesti e volantini inneggianti al pericolo del nuovo insediamento.

“Donne e bambini infatti saranno le principali vittime di questa situazione che si verrà a creare all’arrivo dei finti profughi, per nulla patiti, con lo smartphone in mano. Gli stupri selvaggi in Germania di chi ha lo status di profugo, i continui abusi e molestie che questi signori stanno compiendo in giro per l’Italia da nord a sud, sono la testimonanza piu evidente di come sia criminale pensare di aprire un centro di accoglienza assolutamente non custodito in mezzo a delle case in un quartiere che ha molteplici problemi che da anni vengono ignorati. Forza Nuova è pronta inoltre ad organizzare passeggiate della sicurezza per accompagnare nelle ore notturne le donne e le giovani alle proprie abitazioni e tutta una serie di iniziative, anche legali, volte a tutelare la sicurezza ed il quieto vivere dei residenti della zona”, termina la nota.

leggi anche
Blitz di Forza Nuova a Quezzi
La protesta
Profughi a Quezzi, mobilitazione della destra: sabato presidio della Lega Nord
Generica
La mappa
Da Forza Nuova a CasaPound a Blocco studentesco, chi sono e cosa fanno i neofascisti genovesi