Lieto fine

A Genova il ricordo di Guido Rossa. E la medaglia torna a casa dopo il furto del 2014

"Quando le cose si devono fare si fanno, diceva Rossa, ed è proprio per questo motivo che scelse di denunciare le Br"

Genova. Una buona notizia, nel giorno della cerimonia di ricordo di Guido Rossa, sindacalista Cgil e operaio dell’Italsider assassinato il 24 gennaio 1979 dalle Brigate Rosse. La medaglia d’oro al valor civile è stata infatti riconsegnata, dopo il furto subito dalla famiglia nel 2014.

Presente alla cerimonia di oggi il segretario della Uil, Piero Massa che, assieme a Ivano Bosco, segretario della Camera del Lavoro, e Luca Maestripieri, segretario Cisl, ha ricordato la figura di Rossa.

“Quando le cose si devono fare si fanno, diceva Rossa, ed è proprio per questo motivo – ha spiegato Massa – che scelse di denunciare la presenza delle Br in fabbrica”.

“I valori democratici e la difesa dei principi della nostra Costituzione che costituiscono il cardine della nostra convivenza civile – ha detto Sabina Rossa – sono ciò che noi dobbiamo tramandare e raccontare ai nostri giovani, perché possano difenderli sempre”.

Questa mattina un’altra cerimonia di ricordo si è tenuta in Via Fracchia, la strada dove Guido Rossa abitava e dove venne assassinato.

leggi anche
  • Cronaca
    Genova, furto in casa Rossa: rubata anche medaglia al valore del sindacalista ucciso dalle Br. Bosco: “Restituitela”
  • Best shop
    Sestri Ponente, tentano furto in un negozio: denunciati
  • Indagini in corso
    Sampierdarena, maxi colpo in via Buranello: bottino da 70 mila euro