Treni, per i pendolari la prima prova con l'orario cadenzato: aperto punto d'ascolto - Genova 24
La prova

Treni, per i pendolari la prima prova con l’orario cadenzato: aperto punto d’ascolto

Le associazioni dei consumatori e i comitati dei pendolari hanno aperto il punto d'ascolto

Trenitalia, consegnato alla Regione Liguria il nuovo Vivalto

Liguria. Il nuovo orario cadenzato ha preso il via ieri, ma oggi è il giorno in cui i pendolari lo sperimenteranno per la prima volta. Gli orari di partenza si ripetono sempre agli stessi minuti e sono diversificati a seconda della destinazione. Per informazioni e segnalazioni è possibile contattare, dalle 7 alle19, il numero verde 800.098781 (raggiungibile da rete fissa), lo 010.2744458 oppure utilizzare l’indirizzo email crm.regionaleliguria@trenitalia.it.

Le associazioni dei consumatori e i comitati pendolari avevano concordato con la Regione e con Trenitalia la necessità di formulare un orario cadenzato (nel rientro pomeridiano e da giugno anche al mattino), in grado cioè di fornire ai pendolari certezze orarie ogni 7 minuti (Sampierdarena – Brignole), 15 minuti (Voltri – Nervi), 30 minuti (Savona-Sestri Levante), 1 ora Genova – La Spezia e Genova – Imperia – Ventimiglia (con rinvio a giugno su questa tratta per i lavori in corso sulla rete).

“Ciò è avvenuto con un aumento del 6% dell’offerta di trasporto, tuttavia con il difetto da parte di Trenitalia di non aver costruito l’orario con la partecipazione attiva dei pendolari e dei tecnici regionali, partecipazione che senz’altro si è manifestata per alcune importanti modifiche richieste unitariamente da pendolari e Regione – si legge in una nota – Il nostro contributo continuerà a partire da oggi per tutto il periodo di sperimentazione e verrà portato al tavolo tecnico per la prima volta insediato dalla regione nel mese di settembre scorso. Siamo dunque pronti a raccogliere suggerimenti e critiche, tradurle in proposte senza strumentalizzare ne essere strumentalizzati da chi, raccogliendo legittimi disagi di singoli viaggiatori o gruppi di pendolari, vuol trasformare questa importantissima occasione di partecipazione alla definizione degli orari in una protesta senza sbocco tesa a far fallire l’orario cadenzato finalmente introdotto in Liguria come nel resto delle Regioni più avanzate e nel trasporto ferroviario pendolare europeo”.

Ecco il numero verde e la mail del punto di ascolto aperto dalle associazioni dei consumatori: 800180431 e info@consumatoriliguria.it.

leggi anche
Nuovo look treni regionali
Dal 14 dicembre
Treni, il nuovo orario fa infuriare i pendolari liguri: “Enorme presa in giro”
pendolari
Politica
Treni, Berrino: “Al lavoro per soluzioni ulteriori per pendolari”
treno
La beffa
Allarme pendolari: gli intercity Genova-Torino rischiano di finire in Calabria
treni
Entro il 2 dicembre
Nuovo orario treni, associazioni invitano pendolari a inviare segnalazioni
Trenitalia, consegnato alla Regione Liguria il nuovo Vivalto
Treni
Liguria, il bilancio di Trenitalia: “Crescono puntualità e gradimento dei clienti”