Quantcast
Serie b femminile

Trasferte fatali alle squadre genovesirisultati

Sconfitte entrambe di misura. L’Amicizia Lagaccio perde il primo posto a Saluzzo. Un gol basta al Castelvecchio per piegare il Molassana Boero

Genova. Giornata negativa per le due genovesi impegnate nel campionato di Serie B.

L’Amicizia Lagaccio viene sconfitta dalla Musiello Saluzzo (3-2) al termine di una gara combattuta, in cui ha prevalso una maggiore organizzazione di gioco delle piemontesi. Partono subito forti le padrone di casa che al 9° chiamano Ferrari a una parata acrobatica su un’incornata della centrocampista Paletti su calcio d’angolo. La risposta ligure è affidata a Del Francia che ci prova dalla lunga distanza, tiro impreciso.
Al 17° le piemontesi passano: Soragni si incunea nella difesa delle verdiblu e lascia partire un diagonale che non fa prigionieri per l’1-0.

Le lagaccine accusano il colpo e rischiano di capitolare in due occasioni, prima Mellano poi Lavarone che sprecano da due passi il possibile raddoppio. Superato il momento di difficoltà le ragazze di Antonini si rimettono in carreggiata e al 22° Nientante serve bene Del Francia che batte senza problemi il portiere locale. Dopo una fase iniziale intensa, il primo tempo si conclude con la palla che staziona soprattutto a centrocampo.

Nella ripresa l’Amicizia torna in campo con qualcosa in più e comincia all’attacco andando vicinissime al vantaggio con Pesce che chiama il portiere avversario, Triolo a fornire una grandissima risposta.
Le saluzzesi si riorganizzano e riprendono in mano il pallino del gioco e al 25° ritornano in vantaggio grazie a Paoletti che si infila in area di rigore e viene stesa. Dal dischetto va Lavarone che batte Ferrari e riporta avanti le sue compagne.

Le genovesi sono meno brillanti e reattive del solito e subiscono ancora le iniziative delle padrone di casa e dopo soli altri due minuti,  è Paoletti a superare con un bel colpo di testa l’incolpevole Ferrari. A riaprire le danze ci pensa Nietante che sfrutta al meglio uno svarione difensivo delle piemontesi e accorcia al minuto 34’ con un tiro centrale, ma potente che inganna Triolo.

Le lagaccine attaccano, ma meno ordinatamente del solito e con troppi errori banali, rischiando di subire anche il quarto gol. Alla fine il risultato sancisce la prima sconfitta in campionato della squadra allenata da Antonini che perde il primato in campionato.

Perde anche il Molassana Boero che faceva visita al Castelvecchio (1-0) che domina il primo tempo, sebbene non impegnino mai seriamente Bacigalupo. Tornarono invece prima è brava a girare di testa chiamando il portiere di casa a una risposta super, poi si divora il gol da due passi sulla stessa respinta del portiere. Nella ripresa la partita la fanno le rossoazzurre che attaccano in cerca del gol, ma così facendo lasciano il fianco ai contropiede del Castelvecchio che al 72° passa con Guidi che sfrutta un calcio d’angolo e supera Bacigalupo. In verità le genovesi contestano sia il calcio d’angolo (effettivamente il difensore ligure protegge l’uscita del pallone dal fondo convinta che la rimessa sarà a favore del Molassana), sia il gol, sul quale c’è forse una carica sul portiere.

C’è comunque una nota lieta nella trasferta delle genovesi, visto che ha esordito in prima squadra la giovanissima Nicole Cozzani, classe 1999. Certamente un buon punto dal quale ripartire per guardare avanti con fiducia.

Queste sconfitte non ridimensionano il buon campionato disputato fin qui dalle due squadre che ora sono rispettivamente terza e settima. Soprattutto le due avversarie del turno odierno erano battibili quindi se da un lato resta il rammarico, dall’altro si ha la consapevolezza di trovarsi di fronte a un lungo campionato che potrà riservare ancora molte soddisfazioni alle due compagini.