Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sul sentiero del “presepe nel bosco” di Viganego di Bargagli

Più informazioni su

Genova. Le case in pietra grezza ricostruiscono i paesaggi aspri della terra di Liguria, con i suoi mulini, le cascate e i ruscelli, le botteghe tipiche di paese, le case che al loro interno lasciano intravedere anche gli arredi ricostruiti minuziosamente, e anche un antico castello, fino alla capanna anche questa, rigorosamente in pietra. Il tutto immersi nella natura dell’immediato entroterra genovese, a pochi km dal centro, nel paesino di Viganego di Bargagli dove, da 15 anni viene allestito il “presepe nel bosco”.

Presepe bosco

“Ogni scena del Presepe rappresenta il lavoro delle mani dell’uomo e lascia sempre spazio alla meditazione sul vero valore dell’esistenza come dono, tutela, custodia, trasmissione degli affetti più profondi – spiegano i volontari, che curano gli allestimenti e le visite, sul sito internet dedicato – Il Presepe nel Bosco offe, quindi,un itinerario particolarmente suggestivo, nelle ore di metà pomeriggio fino a sera con luci, suoni, musica, acqua, colori e profumi che affascineranno e sorprenderanno piccoli e grandi”.

L’ ingresso è a offerta libera, non obbligatoria e, ogni anno, una parte del ricavato viene destinato ad un Ente o progetto che si distinguono per l’aiuto a chi è nel bisogno. Quest’anno i destinatari saranno l’Istituto Giannina Gaslini, l’Associazione Gigi Ghirotti e i Senza Dimora delle Stazioni Ferroviarie di Genova Brignole e Genova Piazza Principe.

Il presepe, che ha aperto i battenti l’8 dicembre, resterà aperto dal 25 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:30 alle ore 18:30, mentre dal 9 al 31 gennaio aprirà nei prefestivi e festivi dalle ore 14:30 alle ore 18:30