Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Scolmatore di Santa Margherita, via alla conferenza dei servizi: “Speriamo veda la luce nel 2016” foto

Tra le opere del piano triennale anche l’istituto scolastico; la riqualificazione di corso Rainusso, via Gimelli e via Cervetti Vignolo; la ristrutturazione del palazzo ex Enel

Santa Margherita. Interventi presso l’istituto scolastico; riqualificazione di corso Rainusso, via Gimelli e via Cervetti Vignolo; ristrutturazione del palazzo ex Enel (II stralcio, 1° lotto) e soprattutto la realizzazione dello scolmatore dei torrenti San Siro e Magistrato.

Sono quattro interventi importanti e attesi a Santa Margherita inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche 2016-2018 adottato dalla giunta comunale.

“Questo piano triennale, a seguito delle nuove disposizioni in materia tributaria circa l’armonizzazione contabile in vigore da quest’anno, riporta soltanto le opere finanziate – spiega l’assessore ai lavori pubblici Linda Peruggi – Trova spazio nella programmazione 2016 anche la realizzazione dello scolmatore dei torrenti San Siro e Magistrato, che è però legato al suo iter burocratico che coinvolge anche enti sovraordinati (il 17 dicembre si è aperta la Conferenza dei servizi)”.

Da qui l’auspicio, così come hanno detto anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone, che quest’opera, finanziata dal governo nell’ambito del progetto #Italiasicura, possa davvero vedere la luce nel 2016.

“I nuovi provvedimenti contabili, inoltre, ci hanno dettato alcune scelte come quella di spostare al 2017 l’intervento del secondo lotto e conclusivo sul palazzetto dello sport la cui progettazione, in realtà, partirà nel 2016”, conclude Peruggi.