Quantcast
Positivo

Rifiuti, dati confermano stabilità discarica di Scarpino

Genova. “I dati tecnici aggiornati certificano la stabilità statica e sismica e dimostrano che i tempi individuati dalla Città Metropolitana aveva individuato per aprire Scarpino 3 entro giugno 2016 sono realistici”. Lo ha detto Enrico Pignone, consigliere metropolitano delegato all’Ambiente.

Passi avanti verso la fine dell’emergenza rifiuti a Genova, quindi, mentre a marzo 2016 sarà presentato il piano metropolitano dei rifiuti che riguarderà la logistica e come i Comuni dovranno mettersi a sistema per raccolta e smaltimento.

“Nei prossimi giorni sarà inoltre presentato – ha spiegato Pignone – lo stralcio di quello che è il piano di subentro della Città Metropolitana ai contratti dei comuni. Sabato scorso è stato inaugurato a Rio Marsiglia il primo impianto secco-umido e trattamento organico che servirà 28 Comuni”. Fino ad arrivare al 2020, quando ci sarà il bando unico di gara per la gestione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti del territorio metropolitano.

leggi anche
scarpino
La decisione
Rifiuti, un passo verso la fine dell’emergenza: sì (con riserva) a Scarpino 3
Gabbiano
Cieli liberi
Scarpino chiuso, crolla il numero di gabbiani: meno incidenti all’aeroporto di Genova
scarpino
Emergenza rifiuti
Emergenza rifiuti: in arrivo 2 impianti per separare secco e umido e 2 discariche di servizio a Scarpino 3 e Rio Marsiglia
scarpino
L'accusa
Rifiuti, il buco nero Liguria. Commissione d’inchiesta: “Nessuna strategia, rischio mafia e corruzione”
uscio discarica cava
Forestale
Abbandonavano rifiuti in una cava di Uscio: tre imprenditori nei guai