Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Posticipato il treno per gli operai di Fincantieri, Muzio: “Soddisfatto”

Sestri Levante. “Il 4 gennaio prossimo, come ha ricordato l’assessore regionale Berrino, entreranno in vigore alcune modifiche all’orario ferroviario. In merito alla tratta Genova-La Spezia, una prima novità è il posticipo di otto minuti (dalle 22.11 alle 22.19 per quanto riguarda la fermata di Riva Trigoso) del treno regionale 24483. Una misura richiesta dalle Rsu di Fincantieri e finalizzata ad agevolare il rientro a casa dei lavoratori del secondo turno. E’ un punto su cui abbiamo lavorato per più di due mesi, prima ancora che entrasse in vigore il nuovo orario il 13 dicembre scorso, e che trova ora la sua positiva e concreta conclusione”.

E’ quanto ricorda Claudio Muzio, consigliere regionale di Forza Italia.

“In ordine alle altre modifiche, sollecitate dai pendolari e oggetto di un ordine del giorno da me proposto e approvato all’unanimità dal Consiglio regionale il 15 dicembre – prosegue Muzio – ricordo che è tuttora in corso il monitoraggio da parte dei 6 ispettori della Regione, che stanno prendendo in esame le criticità nate a seguito
dell’entrata in vigore del nuovo orario e segnalate dai cittadini. Nel quadro di un rapporto serio con chi vive i problemi legati alla mobilità ferroviaria – sottolinea il consigliere regionale di Forza Italia – e con moderata fiducia sull’esito, mi sento di affermare che per il ritorno dei pendolari da Genova verso il Levante (a partire dalle 17.30) c’è sul tappeto una ipotesi di soluzione interessante su cui si sta lavorando”.

“Sono infine impegnato – conclude Muzio – per garantire una soluzione anche per gli studenti di Moneglia, Deiva Marina, Framura e Bonassola, che in seguito all’entrata in vigore del nuovo orario devono affrontare disagi per il rientro a casa”.