Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pescara-Entella, Aglietti: “Squadra sottotono, pronti a ripartire”

Ceccarelli: "Questa sconfitta può essere salutare"

Chiavari. Battuta d’arresto per l’Entella: dopo i dodici risultati utili consecutivi la marcia della truppa biancoceleste si interrompe all'”Adriatico” di Pescara.

Una sconfitta che però non preoccupa mister Alfredo Aglietti, lucido nell’analizzare il match in sala stampa. “Oggi senz’altro siamo stati un pizzico sottotono – ammette il tecnico -. Diamo i giusti meriti al Pescara: hanno grandi individualità, qui hanno perso Crotone e Cagliari, non era facile giocare contro una squadra che aveva così tanta voglia di vincere dopo un periodo non facile. Non facciamo drammi, siamo venuti per giocarcela ma il Pescara ha meritato. Siamo pronti a rimboccarci le maniche e a ripartire“.

Il match. “Siamo partiti bene nel primo quarto d’ora però non siamo riusciti ad accorciare sui loro centrocampisti – sottolinea -. Siamo stati passivi e dopo il primo gol, arrivato da una nostra distrazione, le cose si sono complicate. Il raddoppio è stato abbastanza casuale ma nel corso della gara abbiamo concesso troppo al Pescara e i nostri numeri dimostrano che non è dai noi lasciare giocare gli avversari”.

Psicologo. Dalle parole di Luca Ceccarelli, il secondo biancoceleste a raggiungere la sala stampa, traspare tutta l’esperienza del difensore. “Questa sconfitta può essere salutare – afferma -, ci farà tenere i piedi per terra e ci darà ancora più determinazione per preparare al meglio le prossime partite. Il nostro obiettivo resta ottenere quanto prima la salvezza, dopo i risultati positivi delle ultime partite è stato anche giusto ricevere i complimenti per quanto fatto vedere”.