Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lavagnese vittoria in extremis su un buon RapalloBogliasco risultati

Pari a reti bianche per il Sestri Levante. Cade il Ligorna sotto i colpi del Gozzano

Ultima partita dell’anno per la Serie D che chiude anche il girone di andata. Grande attesa c’era per il derby del Levante fra Lavagnese e RapalloBogliasco, due formazioni in gran salute, anche se gli ospiti sono arrivati con il solo Barwuah come attaccante di peso dopo l’affaire Goncalves, bloccato da problemi burocratici.

Tra le due ha avuto la meglio la Lavagnese grazie a uno guizzo dell’ultimo secondo di Garrasi che ha regalato tre punti fondamentali ai bianconeri di Dagnino dopo una partita giocata prevalentemente a centrocampo. Rapallesi che hanno giocato sui soliti livelli, ma che hanno certamente pagato la mancanza di una punta vera e propria e l’assenza di Russo, espulso sette giorni fa con la Fezzzanese. Lavagnese che ha puntato tutto sul contropiede, la velocità di Okereke, un po’ in ombra, si è visto soprattutto nel finale, ma il duello con Cintoi è terminato pari e su Currarino, tanta corsa.

Le occasioni arrivano col contagocce nel primo tempo. Si registrano due tentativi di Zivkov da un lato, uno alto l’altro troppo debole sul secondo palo, e un tiro di Croci che viene rimontato dall’ottimo Cintoi. Nella ripresa qualche emozione in più con i tentativi di Cilia che incrocia in corsa, ma il tiro è debole. Dall’altra parte Forte gira di prima un bel pallore di Currarino, ma il tiro è alto. Ci riprova poco dopo, stavolta è Nava bravo a parare.

Il gol arriva al 90° su calcio d’angolo, dopo una bella azione di Chiarabini che da due passi trova pronto Nava che devia in angolo. Dal corner arriva un pallone che trova la testa di Garrasi. Gol, partita e punti per la Lavagnese.

Lavagnese terza solitaria, a tre punti dalla coppia di testa Bellinzago-Caronnese. RapalloBogliasco comunque in una zona tranquilla di classifica, ma un girone di ritorno che promette scintille per i bianconeri di Coppola.

Il Sestri Levante pareggia a reti bianche proprio con un ex ruentino, Alexandro Dossena, l’allenatore dell’Oltrepovoghera, che blocca i corsari sullo 0-0. Lombardi più in palla dei rossoblu soprattutto nella ripresa. I ragazzi di Raimondi faticano a trovare la quadra di una partita in cui sono stati i vogheresi a cercare con maggior insistenza la via del gol, ma i levantini si sono difesi con ordine, sebbene sia evidente come l’11 corsaro abbia bisogno di riposo. La pausa arriva al momento giusto, per i sestresi quinto posto e vetta non lontanissima come qualche settimana fa.

Infine il Ligorna che chiude l’anno malamente, sebbene le ultime uscite dei biancoblu siano state positive, due vittorie in tre partite. Con il Gozzano, però sono uscite le qualità di alcuni elementi dei piemontesi, Guidetti su tutti che sigla una doppietta.

Primo tempo equilibrato con i genovesi che attaccano, ma riescono a farsi vedere dalle parti di Milan solo saltuariamente. Nella ripresa cambia tutto e al 47° Guidetti porta avanti i suoi. Il Ligorna reagisce, ma in maniera poco concreta e ordinata. L’occasione migliore l’ha Romei che da due passi fallisce il possibile pareggio. Nel finale i ligornesi si innervosiscono e l’arbitro spedisce Napello sotto la doccia, ma anche mister Pandiscia fa le spese di una direzione molto contestata dalla squadra di casa.

Tutto ciò, però fa gioco al Gozzano che all’ 81° raddoppia ancora con Guidetti e poi Sarr al 90° cala il tris. Per il Ligorna la situazione alla fine del girone d’andata non è super, ma se si conta che l’obbiettivo della società era arrivare a Natale con 20 punti, poco ci manca.

Con l’anno nuovo il campionato riparte da zero, fra mercato e infortuni vari si ricomincia dalla prima giornata. Ligorna e Sestri Levante ripartono col botto affrontandosi a Genova in un derby, mentre la Lavagnese ospita lo Sporting Bellinzago per quello che sarà il big match di giornata. Il RapalloBogliasco invece ospita i Bra per tentare di recuperare punti e risalire la classifica.