Prima categoria b

La Ronchese rosicchia due punti al Real Fieschirisultati

il Cogoleto interrompe la serie di vittorie consecutive della capolista

pegliese

Cogoleto. E’ andata di lusso al Real Fieschi, che ha mantenuto l’imbattibilità grazie ad un rigore realizzato da Dasso al 42° del secondo tempo. Il penalty, concesso dal direttore di gara, ha permesso agli uomini di Bottaro (espulso) di pareggiare i conti col Cogoleto, andato in vantaggio con un “eurogoal” di Tagliabue.

I granata, che avrebbero meritato il successo, sono comunque la squadra che ha interrotto la striscia consecutiva di vittorie (10) dei chiavaresi.

La Ronchese ha approfittato del mezzo passo falso di D’Amelio e compagni, rifilando un netto 3-1 alla Caperanese, la cui difesa si è arresa tre volte a Morando.

L’Olimpic Prà Pegliese ha vinto, in rimonta, col Sori(2-1), andato in vantaggio con Zucca; poi ci hanno pensano Bonadio e Colella a rovesciare le sorti dell’incontro.

E’ in caduta libera il Mignanego, battuto a domicilio (0-1) dal fanalino di coda Rossiglionese, che finalmente ha vinto per la prima volta in trasferta.

Continua il “magic moment” del Marassi, cui è bastata una rete (Miggiano su rigore) per venire a capo della resistenza del Rapid Nozarego, che ha così subito la terza sconfitta casalinga .

E’ tornato al successo (2-0) il Multedo di mister Iozzi, ma ci è riuscito solo negli ultimi dieci minuti di gioco, risultati fatali alla Cella. Sono stati Barra Caracciolo e Russotti, con i loro goal, a dare la vittoria ai pegliesi, ora al settimo posto in graduatoria, a soli quattro punti dalla zona play off.

Una rete di Pendola, realizzata al 36° del primo tempo, ha consentito alla Ruentes di espugnare il terreno del “XXV Aprile”, campo di casa dell’Anpi Casassa, che non ce l’ha fatta, per il momento, a tirarsi fuori dalla griglia dei play out.

Il Pontecarrega ha osservato un turno di riposo.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.