Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il “Rigiocattolo” in Piazza De Ferrari per combattere Aids e denutrizione in Africa

Genova. Un banco tutto dedicato ai peluche di ogni tipo, altri per i giochi da esterno, e ancora libri, bambole, modellini, tutti rigorosamente usati, ma in buono stato, pronti a diventare regali di Natale e, in un secondo tempo, aiuti per i paesi africani.

Rigiocattolo a Genova

È’ questa la filosofia del “Rigicattolo” l’inizhiativa di Sant’Egidio che ha trasformato Piazza De Ferrari in una sorta di bottega di Babbo Natale, dove fare acquisti solidali accompagnati dalla musica di giovani emergenti, per sostenere il progetto “Dream” contro l’Aids e la malnutrizione in Africa.

Quest’anno sono stati raccolti circa 200 metri cubi di giocattoli in oltre 50 scuole di tutta la città. A pulirli, aggiustarli, dividerli per genere più di 150 studenti liceali e i 200 bambini e ragazzi delle “Scuole della pace” che Sant’Egidio organizza quotidianamente in tutta la città: dal Cep alla Valbisagno, da Begato a Cornigliano al Centro Storico.

Un’iniziativa che ha un riscontro concreto e immediato. “Io ho avuto la fortuna di andare per due anni in Malawi – spiega una delle volontarie – in un nostro centro nutrizionale dove oltre 600 bambini possono mangiare ogni giorno. Grazie solo ai fondi raccolti con il Rigiocattolo dello scorso anno a Genova siamo riusciti a iscrivere a questo centro 60 bambini per un anno