Quantcast
Cronaca

Genova, Siap: “I cittadini hanno fiducia nei poliziotti costretti a lavorare senza risorse”

Genova. “Abbiamo letto con attenzione la notizia apparsa su un Genova24.it che evidenzia il sarcasmo di alcuni cittadini di fronte alla contestuale presenza di quattro volanti davanti alla Regione Liguria senza che necessariamente ci fosse in atto una presunta retata. In realtà la notizia sta nel fatto che miracolosamente, in pieno allarme terrorismo, quel turno lavorativo ha potuto contare su 4 macchine da mettere sul territorio e che le rispettive pattuglie di poliziotti (tra i più mal pagati d’Europa) hanno garantito la sicurezza dei cittadini con la loro presenza sul territorio per tutto il turno lavorativo”. Lo dichiara Roberto Traverso, segretario provinciale del Siap.

“Inoltre la notizia dovrebbe diventare addirittura uno scoop se si aggiungesse il fatto che quelle pattuglie che lavorano proprio su quelle ‘esauste’ autovetture, dispongono di giubbotti antiproiettile che a fine dicembre saranno scaduti e che quei poliziotti da anni aspettano la fornitura di guanti anti taglio e occhiali protettivi per limitare il pericolo d’infezione quando vengono bersagliati da sputi o vengono in contatto con sostanze ematiche sospette”, prosegue il sindacalista.

“Siamo certi che i cittadini, di fronte a queste notizie, che ancora una volta dimostrano come sono costretti a lavorare i poliziotti, continueranno a sostenerci per migliorare le condizioni lavorative della polizia di Stato e di conseguenza le condizioni di sicurezza della città”, conclude Traverso.

leggi anche
  • Il blitz
    Retata in Regione Liguria? Sì, ma solo per la pausa-caffè