Quantcast
Highlights

Genova “cuore” dell’allergologia: tra 2 anni boom di allergie tra gli immigrati

Si svolge a Genova, presso l’NH Hotel Marina Porto Antico, dal 3 al 5 dicembre, il Congresso Nazionale “Highlights in Allergy and Respiratory Diseases”. Un appuntamento annuale patrocinato dall’Italian Network in Allergy, Immunology & Asthma, dalla Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica (SIAAIC), dalla Società Italiana di Medicina Respiratoria (SIMER), dall’Ordine dei medici di Genova e dall’Università degli Studi di Genova. Chairmen di Highlights in Allergy and Respiratory Diseases, Giorgio Walter Canonica, Allergy & Respiratory Diseases, DIMI, Genoa University, IRCCS-A.O.U.-San Martino-IST, coadiuvato da Fulvio Braido e Giovanni Passalacqua.

Il congresso è organizzato da Giorgio Walter Canonica, Ordinario nella Clinica di Malattie Respiratorie nell’Università di Genova, e si avvale del patrocini di tutte le più prestigiose società italiane ed internazionali di malattie respiratorie. (Aimar, Simer, Fip). Il programma si articola in letture magistrali di aggiornamento, tenute da specialisti nazionali e provenienti dall’estero. I temi vertono sulle più recenti innovazioni in tema di terapia e diagnosi. Verrà dato spazio alle nuove strategie terapeutiche, ai farmaci di recente introduzione e agli sviluppi futuri della gestione di asma, rinite, BPCO e altre malattie immunoallergiche. Particolare riguardo è stato posto ai nuovi broncodilatatori e steroidi e agli aspetti di comunicazione medico paziente. Previste inoltre anche sezioni interattive e di dibattito tra i relatori.

Saranno circa cinquecento gli specialisti attesi, tra cui molti provenienti dall’estero. ad animare un confronto serrato con al centro l’attenzione sulle malattie allergiche e respiratorie, sia in campo allergologico sia pneumologico, con importanti focus sull’attualità e sulle nuove terapie in arrivo.

Rinite allergica e orticaria, asma e Bpco (broncopneumopatia cronica ostruttiva), diagnostica molecolare e asma negli anziani: sono altri argomenti che saranno affrontati dagli specialisti.

“Saranno trattati importanti temi legati all’attualità – spiega il Prof. Giorgio Walter Canonica,– come quelli legati all’incremento delle allergie e dell’asma negli immigrati e negli anziani, che sono, da un punto di vista della vita reale, molto impattanti sulla pratica clinica e ovviamente per i pazienti stessi. Nell’arco di due anni, coloro che arrivano nei nostri territori e acquisiscono lo stile di vita occidentale, svilupperanno allergie e sensibilizzazioni contro i cosiddetti nostri allergeni e non contro quelli del loro paese di origine. Uno dei punti fondamentali sarà anche quello della valutazione critica di tutte le nuove terapie, comprese quelle che riguardano gli allergici agli acari nell’asma e i nuovi farmaci biologici che nell’arco di due anni combatteranno proprio l’asma. Novità anche sul fronte BPCO: oggi vengono valutate, in primo luogo, le problematiche degli immunomodulatori, ossia la possibilità di aumentare le difese immunologiche dei pazienti e, in secondo luogo, la possibilità di assegnare la giusta terapia”.

Più informazioni