Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Finale scudetto: TC Genova e TC Prato sono sull’1 a 1 foto

Ludmila Samsonova fa soffrire Maria Elena Camerin; Alberta Brianti pareggia i conti battendo Martina Trevisan

Genova. Il lungo week end delle finali scudetto 2015 di Serie A1 a Montecatini Terme si è aperto con la sfida femminile tra Tennis Club Genova 1893 e Tennis Club Prato.

La giornata di venerdì si è chiusa sull’1 a 1 tra le genovesi, campionesse in carica, e le toscane che per il terzo anno di fila si contendono lo scudetto femminile. Prato, alla sesta presenza consecutiva in finale, ha vinto il titolo nel 2013.

Il primo singolare è andato appannaggio del Prato grazie a Maria Elena Camerin che ha sconfitto per 16 64 75 Ludmila Samsonova. Poi il pareggio di Genova con Alberta Brianti che ha regolato per 63 61 Martina Trevisan.

Oggi, alle ore 11, si disputerà il terzo singolare tra Alice Balducci e Corinna Dentoni. Poi, dopo il match di aperura della finale maschile, si disputerà il doppio e, in caso di ulteriore parità, in chiusura di giornata il doppio di spareggio.

Camerin b. Samsonova 16 64 75

Confronto generazionale tra la 33enne veneta, che ormai gioca poco a livello internazionale e in carriera vanta vittorie contro giocatrici di livello come Safina, Stosur, Sharapova, Na Li, Myskina e Bartoli e la 17enne Samsonova nata a Olenegorsk, in Russia, ma che gioca per l’Italia. L’ha spuntata la maggior esperienza della Camerin. “Quando c’è il cuore non si perde mai”, ha commentato a caldo di Carla Mel, storico capitano del Prato e vincitrice di uno scudetto con Genova nel 1978.

Ludmila, che lo scorso anno ha vinto il suo primo titolo da professionista, aggiudicandosi un Itf da 10.000 dollari a Roma, è partita fortissimo mettendo subito alle corde l’avversaria grazie ad un tennis potente e aggressivo. Camerin ha reagito all’inizio del secondo set ed il match è diventato estremamente equilibrato. Nella frazione decisiva la Samsonova ha avuto la chance di portare il set al tie-break ma ha commesso doppio fallo e a quel punto è venuta fuori la freddezza di Camerin che ha messo a segno il break decisivo.

Per la veneta è la dodicesima vittoria nel campionato di Serie A1 quest’anno sulle 14 sfide disputate. Samsonova, invece, ha esordito quest’anno in Serie A1 alla quarta giornata ed è diventata titolare inamovibile, vincendo quattro partite su sei. Ha colto un successo importante nella semifinale d’andata contro il Tennis Club Cagliari, vincendo da sfavorita contro Anna Floris.

Brianti b. Trevisan 63 61

Decisamente più a senso unico la seconda sfida con la veterana Brianti che si è presa una bella rivincita su Trevisan, che l’aveva battuta, sempre in due set, nella prima giornata del campionato.

Martina, dopo una buonissima carriera giovanile, aveva avuto anche un discreto ingresso nel professionismo ma aveva smesso giovanissima: ha ricominciato a giocare l’anno scorso quando ha vinto il suo primo titolo Itf a Santa Margherita di Pula, dove ha fatto anche il bis. In questo 2015 per la 22enne toscana altri tre titoli Itf. Alberta, 35 anni, nella sua lunga carriera ha chiuso per tre volte la stagione tra le top 100 Wta (best ranking 55): alla terza esperienza con il TC Genova 1893, ha vinto 8 partite su 12 nel girone ed è stata grande in semifinale, vincendo due match da sfavorita contro Gioia Barbieri e conquistando un fondamentale doppio insieme ad Alice Balducci.

Trevisan, che aveva praticamente saltato le semifinale per un infortunio, ha faticato molto anche sui propri turni di servizio anche se Alberta ha dovuto aspettare la settima palla-break per riuscire a mettere a segno il break al sesto gioco (4-2). Martina ha tentato una reazione ma inutilmente. Da lì in avanti match in discesa per la portacolori del TC Genova. “Era importante servire bene e l’ho fatto – ha detto -. Il campo mi piace, sono riuscita anche a rispondere bene. Diciamo che sono riuscita ad esprimere il gioco che volevo”.

Il riepilogo della finale:
Tennis Club Genova 1893 – Tennis Club Prato 1-1
Maria Elena Camerin (Prato) b. Ludmila Samsonova (Genova) 16 64 75
Alberta Brianti (Genova) b. Martina Trevisan (Prato) 63 61
Alice Balducci (Genova) c. Corinna Dentoni (Prato) –
doppio –
G.a. Cristina Brandazza, G.a. assistente Gianluca Cossu. Arbitri: Ruth Concas, Andrea Mangione, Luca Laugero.