Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, Alfredo Aglietti: “Una grande reazione dopo la sconfitta di Pescara” risultati

Pedro Costa Ferreira: "Abbiamo dominato in ogni fase del match"

Chiavari. Doveva essere una partita a scacchi e una partita a scacchi è stata. Mister Alfredo Aglietti ha schierato le sue pedine in modo perfetto, indovinando ogni mossa. Ne è scaturita una delle migliori prestazioni dell’Entella nel campionato di Serie B.

“Devo fare i complimenti ai ragazzi – esordisce il tecnico in sala stampa -. Ho visto una grande reazione dopo la sconfitta di Pescara. Il gruppo aveva voglia, fame, la giusta mentalità. Godiamoci questo momento ma solo fino a stasera. Da domani si pensa all’Avellino, una squadra che sta bene e che ci può mettere in difficoltà”.

Bomber. “Caputo è il nostro attaccante principe, schierarlo è stata una scelta un po’ rischiosa ma alla fine ha pagato – ammette -. L’Entella comunque non è solo Ciccio Caputo, ho a disposizione una rosa di uomini di valore, sia tecnico che umano e lo stanno dimostrando tutti. In altre partite abbiamo rischiato di fare tanti gol, oggi finalmente siamo riusciti a concretizzare le tante occasioni create”.

Uno degli uomini copertina del successo sul Vicenza è indubbiamente Pedro Costa Ferreira, autore del gol capolavoro che ha sbloccato il match. “Era da tanto tempo che provavo a segnare dalla distanza, oggi finalmente ci sono riuscito – dice -. E’ stata una vittoria meritatissima, abbiamo dominato in ogni fase del match. Ora occupiamo un posto utile per i playoff ma il nostro obiettivo resta la salvezza: siamo a soli 8 punti dai playout, non possiamo permetterci cali di tensione”.

Se Pedro l’ha aperta, Gaetano Masucci l’ha chiusa. E’ dell’attaccante campano il gol che di fatto ha consegnato i tre punti all’Entella. “Affrontavamo una grande squadra anche se attraversava un momento difficile – dichiara -. La nostra voglia di vincere ha fatto la differenza. Dopo che il Vicenza ha pareggiato siamo stati bravi a non mollare e a reagire subito capitalizzando le occasioni create”.