Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Arriva la ‘next generation’ dei taxi: dalla carta prepagata al car pooling fuori dalle discoteche

Venerdì online il nuovo sito con app e prenotazione online, nuovi servizi anche per crocieristi, disabili e giovani

Genova. Sarà online venerdì il nuovo sito della Cooperativa Radio Taxi Genova che contiene tutte le novità dei servizi delle “auto bianche” genovesi. Parte così ufficialmente la Next Generation Taxi: “Dal nuovo sito sarà possibile accedere ai nuovi servizi della Cooperativa. “La Next Generation Taxi – spiega Simone Trucco, responsabile marketing della cooperativa RadioTaxi – è la sintesi della nostra visione, proiettata verso il futuro, del servizio taxi che, con oltre un secolo di attività alle spalle, si sta evolvendo e, al passo con i tempi, vuole dare una risposta efficace ai bisogni di mobilità dei genovesi, anche promuovendo servizi di car pooling, quindi di utilizzo dell’auto in condivisione, di targetizzazione dell’offerta rivolgendoci a particolari fasce d’età o di esigenze di utilizzo”.

cronaca

Molti i nuovi servizi che si affiancano ad alcuni già esistenti, ma che sono stati comunque rinnovati. Tra le novità: il servizio di carta prepagata (con tagli da 25 a 100 euro) con credito a scalare direttamente dal tassametro, la prenotazione online – almeno 10 minuti prima all’indirizzo radiotaxi@5966.it -, ilMy5966 – area riservata di registrazione utente per accedere a tutti i pacchetti e al credito residuo -, ilweddingtaxi per organizzare il trasferimento di sposi e invitati alla cerimonia.

Ai nuovi servizi, si affiancano i tradizionali, ma rivisitati nell’accessibilità, servizi ad hoc: il taxischool per accompagnare i bambini da casa a scuola e viceversa; il discotaxi per raggiungere i luoghi del divertimento in tutta sicurezza; il taxi business, l’abbonamento dedicato alle imprese e agli ordini professionali; il taxi per persone con disabilità su vetture dotate di dispositivi speciali (rampe mobili, piattaforme caricamento, rampe specifiche e certificate); il taxiservice, servizio di accompagnamento per l’uso condiviso o car pooling fuori dai principali luoghi di ritrovo di Genova e delle Riviere; il taxi tour, dedicato a crocieristi e visitatori “con il tempo contato” che vogliano fare il giro della città di Genova anche dove le auto private non possono arrivare, per le vie del Centro Storico alla scoperta delle bellezze dei “carruggi”, ma anche nel borgo di Portofino, chiuso al traffico, e in altre mete di pregio della nostra Riviera.

“Non è per Uber che siamo cambiati – precisa Trucco – perché molte novità, a partire dalle delibere sulla trasparenza in materia di tariffe sono precedenti, diciamo che Uber ha accelerato un processo soprattutto per ciò che riguarda l’utilizzo dei dispositivi mobili, ma occorre ricordare che il viaggio in taxi è un’altra cosa”.

Per garantire massima trasparenza e certificazione di qualità a tutti i servizi nasce Taxiplus, risultato dell’accordo con Federconsumatori. L’associazione ha condiviso i principi del servizio della Next Generation Taxi e si rende disponibile come soggetto conciliatore in caso di controversie, in base all’accordo sottoscritto con la Cooperativa.