Quantcast
In piazza cavour

Anche a Rapallo due fette di panettone per salvare i bambini malati di cuore

Rapallo. Prendete due fette di panettone e unitele per formare un cuore: il vostro gesto salverà la vita di tanti bambini cardiopatici. L’invito arriva dai volontari della Fondazione Mission Bambini, che nel fine settimana del 12 e 13 dicembre saranno nelle piazze di tante città italiane con il panettoncino “soffice cuore”. I fondi raccolti serviranno ad operare 100 bambini nati con una grave malattia al cuore in un Paese povero. In provincia di Genova i volontari saranno a Rapallo, in Piazza Cavour.

Nel 2005 la Fondazione Mission Bambini ha dato vita al progetto “Cuore di bimbi”, con l’obiettivo di salvare i bambini cardiopatici dei Paesi più poveri (800.000 nuovi nati ogni anno). Bambini che non hanno la possibilità di essere curati, perché nel loro Paese mancano medici in grado di eseguire le operazioni e ospedali adeguatamente attrezzati. Per questo è necessario l’intervento della Fondazione, che organizza missioni all’estero di medici italiani volontari oppure viaggi della speranza in Italia. Fino ad ora grazie a “Cuore di bimbi” sono stati operati e salvati più di 1.400 bambini, 11.500 bambini sono stati visitati e hanno avuto una diagnosi corretta, centinaia di medici locali sono stati formati dagli specialisti italiani.

Durante il 2016 nell’ambito del progetto “Cuore di bimbi” Mission Bambini sosterrà interventi nei seguenti Paesi: Birmania, Cambogia, Eritrea, Kenya, Romania, Somalia, Uganda, Uzbekistan, Zambia e Zimbabwe. I medici che come volontari partecipano alle missioni all’estero per operare i casi più urgenti o più complessi, lavorano in Italia nei reparti di cardiochirurgia pediatrica di importanti ospedali, come ad esempio l’Ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano, l’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l’Ospedale del Cuore G. Pasquinucci di Massa.

Grazie ai fondi raccolti con l’evento di piazza del 12 e 13 dicembre, Mission Bambini conta di salvare altri 100 bambini cardiopatici nel corso del 2016.

Più informazioni