Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Val Trebbia, Rossetti in visita per ascoltare i problemi del territorio

Il Vice Presidente del Consiglio Regionale Pippo Rossetti, accompagnato dal Sindaco Varni del Comune di Fascia, ha effettuato ieri mattina una visita in alcuni centri che compongono l’Unione dei Comuni Montani dell’Alta Val Trebbia tra cui Fascia, Rovegno, Gorreto, Propata e Montebruno.

Con i Sindaci ha raccolto una grande preoccupazione a seguito degli eventi alluvionali del settembre 2015 che hanno messo in ginocchio queste amministrazioni locali. C’è infatti grande attesa per l’approvazione del decreto, attualmente alla firma del Consiglio dei Ministri, per la copertura dei costi delle opere di somma urgenza, già anticipate direttamente dai Comuni danneggiati.

Durante il sopralluogo su tutto il territorio, il Vice Presidente Rossetti ha fatto il punto anche sulla situazione dell’Unione di Comuni e sulla strategia di sviluppo delle Aree Interne. In quest’ultimo progetto capofila nazionale, nel quale saranno impiegati i fondi dell’Unione Europea e del Ministero, sono stati infatti coinvolti ben 16 comuni tra cui Montebruno, Rovegno, Fascia, Propata, Rondanina e Gorreto, abbracciando un territorio di circa 650 km quadrati ed una popolazione di quasi 20mila persone.

La visita è stata anche l’occasione per condividere le azioni da intraprendere in futuro, con una particolare attenzione alle peculiarità dei problemi che riguardano l’entroterra rispetto al territorio costiero. Sulla raccolta differenziata e più in generale sulla legge sui rifiuti, ad esempio, i Comuni con pochi abitanti non posso essere assimilati a quelli costieri, con una maggiore urbanizzazione e un maggiore tasso di popolazione residente. “Collaborazione e sviluppo: queste sono state le due parole chiave per sostenere politiche di valorizzazione del territorio con attenzione ai temi della sanità, della scuola e del trasporto pubblico – ha dichiarato Rossetti – Ci muoveremo in questa direzione, sicuri di trovare amministratori sempre responsabili, competenti e attenti alle necessità della loro popolazione”.