Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Trappole a laccio nei boschi di Moneglia, lenta agonia per gli animali: bracconiere denunciato

Moneglia. Un bracconiere di 78 anni è stato colto sul fatto dal corpo forestale mentre stava armando una trappola a laccio in località Crova.

Gli agenti, avendo rilevato la presenza di queste trappole, erano appostati da tempo e hanno identificato l’uomo, segnalato a piede libero alla Procura della Repubblica di Genova. La trappola è stata invece sequestrata.

Il sistema di cattura in questione, sempre illegale, procura agli animali che vi restano imprigionati una morte particolarmente dolorosa e potenzialmente anche lunga. Questi, infatti, muoiono per lento strangolamento e, spesso, presentano anche gravi lesioni laddove il laccio metallico si stringe irreversibilmente.

Sono anche documentate mutilazioni conseguenti a quando la selvaggina resta imprigionata con una delle zampe ed è quindi costretta a tirare per liberarsi, fino a causare l’asportazione di parte dell’arto.