Quantcast
Il commento

Terzo valico, Toti dopo sopralluogo commissione Senato: “Siamo sulla strada giusta”

terzo valico campomorone cravasco

Genova. “Credo che il terzo valico sia sulla strada giusta. Questa mattina i membri della commissione parlamentare del Senato hanno fatto un’ampia ricognizione dei cantieri e un’importante riunione ad Alessandria laddove sboccherà la galleria che stiamo realizzando qui ed è emersa la convinzione comune che si tratti di un’opera strategica non solo per il nostro territorio ma per tutto il Paese”.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti riassume così la giornata che lo ha visto accompagnare i membri ottava Commissione Trasporti del Senato presieduta da Altiero Matteoli che ha svolto un lungo sopralluogo nei cantieri del Terzo valico dei Giovi. “Esiste un problema di amianto – ha aggiunto Toti riferendosi al cantiere di Cravasco, nel Comune di Campomorone – e il cantiere è al momento fermo per i lavori di messe in sicurezza, ma l’azienda ci ha fatto sapere che dovrebbe essere riaperto entro un paio di settimane”. Rispetto ai finanziamenti Toti ha rassicurato: “Il Cipe ha finanziato e il governo ha garantito che manterrà il finanziamento nelle prossime leggi di stabilità Si tratta poi di sbloccare i finanziamenti aggiuntivi che l’Europa dovrebbe dare e non ha dato quest’anno ma credo che sia una decisione che possa essere ampiamente ridiscussa”.

Il governatore ligure ha poi accennato a uno dei temi più cari ai sindacati, vale a dire la necessità che le grandi opere abbiamo una ricaduta occupazione sui territori interessati: “Mi auguro che opere importanti come questa possano in futuro avere una ricaduta occupazione sulla Liguria più importante. E’ vero che esistono dei limiti imposti dalle leggi di sistema sulla concorrenza che impediscono appalti diretti o privilegiati su imprese locali ma anche su questo io credo che si possa fare un lavoro d’intesa con il concessionario, il governo e le autorità locali per far sì che quest’opera porti non solo benessere e occupazione nel futuro quando sarà realizzata ma anche ora in fase di realizzazione”.