Quantcast
Politica

Teatro dell’Ortica, Tosi (M5S): “Giunta Toti dimentica i più deboli”

“A parole vicini ai deboli, ai fragili, agli invisibili. Ma, al momento di dimostrarlo coi fatti e con gli euro, la giunta Toti pare essere molto meno generosa. Almeno è quanto denunciato ieri dal Teatro dell’Ortica, piccola, grande, realtà sociale genovese di Teatro Comunità, a cui l’assessorato regionale alla Cultura avrebbe negato i finanziamenti per un progetto teatrale che vedrà protagonisti i malati psichiatrici, i carcerati e le donne maltrattate. Tanti apprezzamenti per l’iniziativa, ma di soldi neanche a parlarne”. A dirlo è Fabio Tosi, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria.

“Eppure, i soldi c’erano e ci sono per i tanti sprechi che la vecchia politica continua ad alimentare, attraverso i privilegi alla casta, i fantomatici premi di produzione ai dirigenti, le consulenze d’oro. Forti coi deboli e deboli coi forti. È questa l’idea della politica che hanno Toti, Cavo & C.? Chiediamo, dunque, all’assessore alla Cultura se è vero, come denunciato dal teatro, che la giunta non finanzierà un progetto così importante dal punto di vista sociale e culturale. Se fosse confermato, sarebbe un brutto segnale che le istituzioni danno ai propri cittadini”.

“Noi, come MoVimento 5 Stelle, continuiamo a credere a una politica che sappia ripartire dal basso, riscoprire il suo ruolo sociale, specie quando si tratta di soggetti deboli o invisibili. Nessuno deve rimanere indietro”.