Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spezia-Entella: poche emozioni, nessun gol risultati

Le due squadre costruiscono poche occasioni: al "Picco" vince la noia

Chiavari. Terzo pareggio consecutivo per 0 a 0, quarto nelle ultime cinque partite. Sesto incontro di fila senza subire reti, durante i quali ne ha segnati due. Se nel calcio gol è sinonimo di spettacolo, l’Entella è lontana dal potersi definire divertente. Ma questo poco importa in casa chiavarese: l’obiettivo è fare punti e muovere la classifica, ancora cortissima, nella quale i biancocelesti viaggiano nel gruppone centrale, con un bottino di 13 punti in 11 incontri.

Il derby ligure con lo Spezia è stato giocato a buon ritmo, ma è stato poverissimo di occasioni da rete da ambo le parti. Quasi inevitabile, pertanto, il risultato a reti inviolate, che accontenta di più gli ospiti, dato che gli aquilotti ambiscono ad un campionato di vertice.

Nenad Bjelica schiera i suoi con un 4-2-3-1 con Chichizola; Martic, Valentini, Piccolo, Milos; Errasti, Juande; Brezovec, Catellani, Nenè; Calaiò. In panchina ci sono Sluga, Migliore, Postigo, Acampora, Canadjija, Misic, Ciurria, Rossi, Dentello.

Alfredo Aglietti risponde con un 4-3-1-2 con Iacobucci; Belli, Ceccarelli, Pellizzer, Keita; Palermo, Troiano, Fazzi; Costa Ferreira; Masucci, Caputo. A disposizione ci sono Paroni, Sini, Zigrossi, Volpe, Gerli, Cutolo, Sforzini, Petkovic, Otin Lafuente.

Al “Picco” arbitra Fabio Maresca della sezione di Napoli, coadiuvato da Simone Di Francesco (Teramo) e Stefano Bellutti (Trento); quarto ufficiale Marco Serra (Torino). Lo Spezia gioca in maglia bianca, l’Entella in divisa nera.

Nel 2° minuto di gioco Catellani si tuffa in area e viene ammonito. L’Entella si fa avanti al 7° e guadagna un corner sul quale Caputo, di testa, chiama Chichizola ad una facile parata.

All’11° punizione dalla sinistra di Brezovec, Nenè sfiora di testa, pallone a lato di un soffio. Masucci ci prova dalla distanza: altissimo.

Cartellino giallo al 16° per Keita, per un fallo su Calaiò. Al 20° punizione di Troiano, colpo di testa di Caputo e palla sull’esterno della rete.

L’occasione più pericolosa gli ospiti la creano al 27°: traversone di Masucci, sul secondo palo irrompe Fazzi, gran destro sul quale Chichizola respinge con i piedi.

Al 34° viene ammonito Brezovec per protese. Un minuto dopo Calaiò fa partire un fendente di sinistro sul quale Iacobucci è bravo ad opporsi. È l’ultimo sussulto del primo tempo.

Nel secondo tempo si riparte senza cambi. Al 6° una punizione di Brezovec viene deviata da Troiano; facile la presa di Iacobucci. Un paio di minuti più tardi il portiere chiavarese si supera deviando in angolo una conclusione ravvicinata di Martic.

Ancora Spezia in attacco al 12°: destro di Nenè, pallone a lato di poco alla sinistra di Iacobucci.

Al 18° tra i locali entra Migliore al posto di Milos; al 23° nell’Entella dentro Cutolo e fuori Caputo. Al 24° Bjelica inserisce Rossi al posto di Calaiò.

Alla mezz’ora Nenè di prova da fuori area: nessun problema per Iacobucci. L’Entella prova ancora a dire la sua: Costa Ferreira in area spezzina va al tiro, Chichizola gli nega la gioia del gol.

Aglietti al 33° manda in campo Volpe al posto di Fazzi; al 39° Sforzini per Masucci. Nello Spezia dentro Acampora, fuori Errasti.

Noia anche nei tre minuti di recupero: è 0 a 0, quinto pareggio per lo Spezia, quarto per l’Entella.