Quantcast

Lettera al direttore

Sicurezza Marassi, Siap risponde a Preziosi: “Stadio non a norma, ne costruisca un altro”

Genova. In riferimento alle dichiarazioni del Presidente del Genoa Preziosi con le quali, lo stesso riconoscendo finalmente che lo stadio di Genova ha dei problemi che ricadono sulla sicurezza degli spettatori, si rende disponibile ad andare incontro alle forze dell’ordine, tengo a precisare che proprio a causa dell’inadeguatezza dello stadio genovese le forze dell’ordine hanno e stanno contribuendo con un impiego sproporzionato alle risorse a disposizione per la sicurezza di tutta la città per garantire l’ordine pubblico.

Quindi di fronte al fatto che il presidente Preziosi dichiara che si “mette a disposizione delle forze dell’ordine” gli rispondiamo che prima di far riaccendere la demagogica discussione sul pagamento dello straordinario ai poliziotti, carabinieri, finanzieri, ect. da parte delle società sportive.

Lo inviterei a cominciare a pensare seriamente, insieme al presidente della Sampdoria Ferrero, a costruire uno o più stadi nel rispetto dei requisiti di sicurezza che a Genova attualmente all’esterno dell’impianto non vengono rispettati e che in un momento così delicato a causa dell’allarme terrorismo si evidenziano con particolare preoccupazione.

Roberto Traverso- Segretario Generale Provinciale SIAP Genova