Quantcast
Genova

Si lascia cadere nel vuoto. Scritte sulle pareti della scuola: il perché del gesto del 13enne

Le indagini della polizia svelano il retroscena della vicenda

san martino pronto soccorso

Genova. Rimane in gravi condizioni, al San Martino, il ragazzo di 13 anni che ieri si è lasciato cadere nel vuoto da una passerella fra due palazzi nella zona di Castelletto.

Intanto si chiarisce il motivo del gesto: il ragazzo aveva appena appreso che il preside della sua scuola avrebbe dovuto chiamare i suoi genitori per provvedimenti disciplinari in seguito a una sua bravata. Il dirigente scolastico era infatti venuto a conoscenza che anche lui faceva parte del gruppo di studenti che nei giorni scorsi con una bomboletta spray ha scarabocchiato sulle pareti della istituto frasi oscene nei confronti di alcune compagne. A rivelarglielo è stato l’amico con il quale aveva passato il pomeriggio a studiare.

Per questo il ragazzo, figlio di una famiglia benestante e piuttosto nota, ha scritto una lettera indirizzata ai genitori per chiedere scusa del suo gesto e si è lasciato cadere.

leggi anche
san martino pronto soccorso
Grave al san martino
Genova, tredicenne si lancia nel vuoto: aveva paura di essere rimproverato per una bravata
centrale 118
Intorno alle 19
Castelletto, tredicenne precipita da una finestra: è grave al san Martino