Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Ponente, cresce la protesta contro il trasloco del mercato

I timori dei residenti nei portoni, mentre i dirigenti scolastici, preoccupati, scrivono alle istituzioni

Sestri Ponente. “Mercato? No grazie”. Lo striscione appeso ad una finestra di via Biancheri recita così, mentre alcuni metri più sotto, nei portoni della zona, sono comparsi anche alcuni volantini. Il tenore è lo stesso: il progetto di trasferimento del mercato rionale da via dei Costo alle immediate vicinanze di via Ferro preoccupa i residenti.

Contraria la Giunta Doria, contrario il Municipio Medio Ponente, contrari anche i dirigenti degli istituti scolastici vicini, la primaria Foglietta e la materna e nido Umberto e Margherita. A tal punto da aver scritto, durante la settimana scorsa, alle istituzioni. Una lettera cui è seguito l’incontro tra i rappresentanti di classe e il Municipio. Univoca e sempre uguale la richiesta: evitare il trasferimento in quell’area.

Sul fronte amministrativo intanto, dopo il voto favorevole da parte del Consiglio comunale, gli accertamenti continuano, senza però novità di rilievo: tutte le relazioni tecniche, Polizia Municipale e Amt in testa, vanno ripetendo ancora una volta come l’operazione non sia materialmente praticabile. Pareri scavalcati dalla volontà politica, ma che non mutano di una virgola rispetto a quelli redatti nei mesi scorsi: con il mercato rionale vicino a quello del Ferro non ci sarebbe alcuna garanzia in termini di sicurezza per i cittadini e soprattutto i problemi alla circolazione stradale diventerebbero insormontabili.