Quantcast
Hockey prato

Serie A2: una rete per tempo e la Superba regola la Moncalveserisultati

Partita a senso unico: numerose le occasioni sprecate dai biancorossoneri

Genova. Torna al successo la Superba che, sul campo di casa, ha ottenuto 7 punti su un massimo di 9 disponibili. Ne ha fatto le spese la Moncalvese, sconfitta 2 a 0.

Ci mette 25’ la squadra di Medda a trovare la via del gol, con la complicità di Rosmino, dopo aver sbagliato l’incredibile. Prima del 2-0, spreca ancora. Ma dopo il quinto corto la Moncalvese non ne concede più e i biancorossoneri riescono persino a sbagliare un paio occasioni due contro il portiere e un altro paio a tu per tu con l’estremo. Oltre ai tiri male indirizzati da posizione molto favorevole.

Medda patisce l’assenza di Della Corte, l’attaccante più incisivo di questo inizio di stagione, ma grazie alla rosa ampia completa la panchina come sempre potendo lasciare fuori anche i giovani talenti Dudchenko, Repetto, Crovetto, Rodriguez.

Rispetto ad una settimana fa Mysliwiecz recupera Di Giandomenico, Nosenzo e Mangani, ma deve rinunciare a Nattermann. Disegna così grazie all’abilità del figlio Kuba e del veterano De Bernardi una squadra molto duttile sull’asse centrale capace di passare dal 4-4-2 al 3-5-1. Anche la panchina è più ricca: sono tre i cambi.

Partita a senso unico, con Riva praticamente inoperoso per tutto il primo tempo. Persino nell’unico corto avuto gli aleramici, sbagliando lo stop, vanificano il potenziale pericolo.

Per contro Rosmino è sotto stress dall’avvio; forse questo giustifica la mezza papera sul corto diretto di Fabrizio Correa. Zhukovets, Muni, lo stesso Di Nardo comunque sbagliano il gol, anche a porta vuota più volte.

Solo in due circostanze, attorno al quarto d’ora e sul finire di tempo, la Moncalvese riesce ad affacciarsi stabilmente nel centrocampo di Superba. Mancano però le ripartenze che in partite come questa possono ribaltare anche una situazione di sofferenza.

Nella ripresa la musica è pressoché la stessa. Correa, dopo meno di 2’ dal fischio di ripresa, trasforma, questa volta in modo chirurgico, il corto della sicurezza. Rendendo meno gravi i successivi errori sotto porta degli avanti di Sampierdarena.

Nel finale la Moncalvese, in superiorità numerica, ha anche l’occasione per segnare. Riva attento respinge la minaccia ravvicinata e consegna il 2-0 all’archivio del campionato.

La Superba ha giocato con Riva; Rizzello, Bignone, Fabrizio Correa, Zaccaria; De Nastochkine, Di Nardo, Fabian Correa, Casu; Muni, Zhukovets. Entrati: Bosco, Mazzucchelli, Gaggero, Licastro. Non entrato: Fiorenza.

La Moncalvese si è schierata con Rosmino; Lovato, Barbero, Di Giandomenico; Nosenzo, J. Mysliwiecz, Deberanrdi, Pelazza, Tabaku; Mangani. Entrati: E. Coggiola; De Cassai, F. Coggiola.

Ha arbitrato Laureana e Martini (Genova) che hanno estratto il cartellino verde a Licastro e Di Giandomenico; il giallo a Fabian Correa.