Quantcast
Pallanuoto

Serie A1, Bogliasco e Sport Management danno spettacolo: finisce 9 a 9risultati

Daniele Bettini: "Sono due punti persi"

RARI NANTES BOGLIASCO-BPM SPORT MANAGEMENT

Bogliasco. Piscina “Vassallo” delle grandi occasioni per quella che si preannuncia come una grande partita: Bogliasco contro Sport Management. Le squadre sfilano accompagnate dalle bambine e dai bambini della scuola pallanuoto della Rari Nantes Bogliasco.

È il momento della grandi emozioni perché tornano a casa Edoardo Di Somma, Arnaldo Deserti, Tommaso Vergano: per loro abbracci ed affetto, ma in acqua nessun parente, nessun amico.

Partiti. Palla al Bogliasco. Un paio di espulsioni a favore della Rari he non vengono sfruttate. Il primo gol porta la firma di Mattew De Trane: è un rigore, conquistato dal capitano Alessandro Di Somma. Vanno in gol gli ospiti con Petkovic in superiorità. Doppio intervento di Prian, prima su Razzi poi sulla rovesciata di Mirarchi.

Guidaldi a uomo in più segna il 2-1. Manovrano i veronesi, Mirarchi entra da cinque, lo blocca Ravina e va diretto nel pozzetto, 20 secondi di superiorità, gol di Deserti. Ancora sei contro cinque per i mastini, Prian tira giù la saracinesca dopo un giro-palla velocissimo e la conclusione di Edo Di Somma. Delfini in controfuga, rete di Fracas e panchina del Bogliasco in piedi perché questa è una squadra in tutti i sensi: 3 a 2.

Secondo tempo. Apre lo Sport Management con il gol di Jelaca in superiorità; Giordano va a segno per il +1. Il raddoppio del Bogliasco arriva a uomo in più, uno scambio di battute tra Gambacorta ed il portiere Lazovic: tira Fabio, respinge Dejan, ma la mano calda del numero sette bogliaschino la mette dentro. Così come Di Somma, ed è il massimo vantaggio locale. Ancora uomo in più per i biancoazzurri, ma la sfera si ferma contro il palo così ripartono gli avversari e mettono a segno una tripletta di reti consecutive: Vergano con l’uomo in più, poi Coppoli per due volte. Risultato: 6-6.

Cambio campo. Palla al Bogliasco. Tre minuti di espulsioni e controfalli, il leit motiv di tutta la partita, poi Petkovic gonfia la rete e porta in vantaggio i suoi a uomo in più. Risponde il giovane Fracas in superiorità: per lui una doppietta personale. Lo serve Guidaldi con straordinaria precisione e lui prende l’ascensore per scendere la piano giusto: 7 pari. Ancora controfalli ripetuti, inutili, anzi dannosi per il grande spettacolo che squadre e allenatori stanno offrendo. A 13 secondi dal termine della frazione va in rete ancora Jelaca in superiorità per il 7 a 8.

Ultimo tempo. Palla al Bogliasco. Occasione per pareggiare, la sfera colpisce il bordino interno della traversa e resta lì. Controfuga della Rari Nantes: gran gol di Ravina, palla sotto le braccia del portiere, sul primo palo e 8-8. Ancora Jelaca a uomo in più e nuovo vantaggio per i veronesi. Poi una cascata di espulsioni, a 1’21” è Alonso a segnare, com’era successo nelle ultime partite, il gol più importante, quello più pesante: 9 pari.

Quello che succede dopo è da raccontare ma soprattutto da vedere: mancano quindici secondi al termine della partita, il Bogliasco perde palla a metà vasca, lo Sport Management gioca la superiorità numerica, sbaglia. Ripartono i padroni di casa, mancano cinque secondi: controfuga di Guidaldi, due contro uno, subisce fallo e l’avversario allontana la palla, a norma di regolamento sarebbe rigore ma non viene fischiato, passaggio a Ravina, il portiere fa il miracolo. Ed è il finale.

Sono due punti persi, buttati nel gabinetto – afferma Daniele Bettini -. Sono contentissimo perché entrambe le squadre hanno giocato una partita meravigliosa, da studiare alla scuola della pallanuoto, però doveva girare diversamente. Siamo stati bravi, abbiamo giocato proprio bene, mi dispiace perché se non ci fosse stato quell’episodio finale saremmo stati tutti contenti e invece siamo tutti, giustamente, arrabbiati. È un punto importante per la nostra classifica, fondamentale per questo campionato che è infernale, ma tre punti ci avrebbero fatto molto comodo. Complimenti ai miei ragazzi e complimenti ai nostri avversari“.

Il tabellino:
Rari Nantes Bogliasco – Bpm Sport Management 9-9
(Parziali: 3-2, 3-4, 1-2, 2-1)
Rari Nantes Bogliasco: Prian, De Trane 1, A. Di Somma 1, Gavazzi, Guidaldi 1, Ravina 1, Gambacorta 1, Alonso 1, Giordano 1, Fracas 2, Monari, Puccio, Pellegrini. All. Bettini.
Bpm Sport Management: Oliva, A. Di Fulvio, E. Di Somma, Coppoli 2, Vergano 1, Petkovic 2, Busilacchi, Jelaca 3, C. Mirarchi, Bini, Razzi, Deserti 1, Lazovic. All. Baldineti.
Arbitri: Paoletti e Scappini. Delegato Fin: Salino.
Note. Superiorità numeriche: Bogliasco 4 su 15 più 1 rigore segnato, Sport Management 7 su 15. Usciti per limite di falli: Gambacorta, Monari, Deserti e Bini nel quarto tempo.