Quantcast
Cronaca

Recco: all’ad Fincantieri Bono il Premio Polis

Recco. “Manager pubblico di profonda ed eclettica formazione economica e dotato di acute capacità organizzative oltre che di una vasta conoscenza dei mercati mondiali”. Queste le motivazioni che hanno indotto la giuria del “Premio Polis Impegno e Solidarietà” ad insignire dell’ambito riconoscimento Giuseppe Bono amministratore delegato di Fincantieri dal 2002.

La giuria del premio, giunto alla XVII^ edizione, era composta da Ornella Barra presidente onorario Giovanni Carbone presidente, Aldo Piccardo past president e Paolo Lingua segretario. La consegna dell’artistica caravella in filigrana è avvenuta domenica sera 29 novembre nel corso di una cena, presso il ristorante “Manuelina” di Recco, cui hanno preso parte circa 150 invitati.

Tra i presenti il senatore Vito Vattuone, l’onorevole Gabriella Mondello, Claudio Cassinelli che quanto prima dovrebbe subentrare in Senato a Augusto Minzolini, l’assessore regionale Stefano Mai, il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Santa Margherita maggiore Antonio De Rosa, l’ex assessore regionale Giovanni Boitano, il sindaco di Recco Dario Capurro e Tonino Gozzi vincitore del premio Polis lo scorso anno.

Presenti diversi sindaci quali Giorgio D’Alia (Portofino), Stefano Sudermania (Neirone), tanti amministratori del Tigullio e una nutrita schiera di imprenditori e giornalisti.

Bono al momento di ricevere il premio ha fatto una veloce disamina della situazione cantieristica a livello mondiale e nazionale ricordando come, per quanto riguarda il cantiere di Riva Trigoso, il lavoro, grazie a numerose commesse, è assicurato per almeno 8 anni.

“Il cantiere di Riva Trigoso vanta una storia di oltre cento anni – ha affermato Bono – sino a quando ci sarò io alla guida di Fincantieri ne assicuro altri cento”.

Presente anche Gianni Costa che in passato, in qualità di presidente del premio, ha animato tante edizioni del “Polis” e l’infaticabile Gian Carlo Mai patron della manifestazione.

Tra i premiati delle scorse edizioni ci sono: Ornella Barra, Francesco Berti Riboli, il cardinale Angelo Bagnasco, Paolo Messina, Vittorio Malacalza, Beppe Costa, Antonio Ricci, Tonino Gozzi e tanti altri che hanno contribuito a tenere alto nel mondo il nome della Liguria.