Quantcast
Cronaca

Quaranta (Sel) presenta nuova interrogazione su Carige

stefano quaranta coord reg Sel

Liguria. Lo scorso luglio è stata discussa in commissione Finanze l’interrogazione presentata dal deputato di Sel Stefano Quaranta dove chiedeva al Ministro di rendere più stringenti i requisiti per chi acquista azioni bancarie. Si faceva in particolare riferimento alla situazione di Volpi, salito al 5,1% in Carige, nonostante sia indagato dalla Consob americana. Nel rispondere al deputato il sottosegretario Baretta annunciava, riferendosi al futuro decreto ministeriale (72/2015) in materia di individuazione di requisiti per potere acquisire azioni bancarie, che oltre all’onorabilità sarebbero stati presto inseriti anche i criteri di competenza e correttezza.

“Ritengo molto opportuno l’inserimento del requisito di correttezza – dichiara Quaranta – ma ad oggi ancora non è stato fatto, per questo chiedo al Ministro che si attivi quanto prima per emendare la nuova legge del 12 maggio 2015 che modifica appunto alcune parti della legge precedente (385/93) e renda così applicabili i nuovi termini. Nel nuovo regolamento si legge tra l’altro che chi acquista azioni bancarie dovrà essere “affidabile” e non avere procedimenti in corso e rimanda per questa valutazione all’Autorità di vigilanza. Penso che sarebbe molto pertinente, visto il tema particolarmente sensibile, che in questa fase fosse tenuto conto non solo dell’Autorità di vigilanza nazionale, ma anche di quella di altri Paesi, penso ad esempio a quella americana o canadese. Sempre leggendo il nuovo regolamento – spiega Quaranta – si apprende che nel caso di “non correttezza” la Banca d’Italia potrebbe decidere di non far continuare ad esercitare il diritto di voto nel CDA”.

“Con tutta probabilità il CDA di Banca Carige verrà formalizzato nei prossimi mesi, chiedo quindi al Ministro di completare al più presto l’iter che porterà a rendere attuativo il nuovo decreto ministeriale in materia bancaria, per il bene della collettività e per una giusta applicazione della legge”.

“In ultimo, vorrei fare una riflessione sulle voci che si stanno rincorrendo da giorni circa i nuovi aumenti di capitale e della possibilità dell’ingresso di nuovi gruppi bancari in Carige – aggiunge il deputato – dopo quanto passato in questi anni dalla banca e dai risparmiatori penso che sia prioritario ricordarci che Carige ha un ruolo fondamentale nel sistema economico della Liguria, è necessario quindi valutare con grande attenzione le mosse future per non danneggiare clienti e lavoratori”.

Link all’interrogazione: http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=3/01805&ramo=CAMERA&leg=17