Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Posillipo-Bogliasco, Ravina: “Mostriamo il nostro valore” risultati

Bogliasco. Viaggia di nuovo la Rari Nantes Bogliasco, dopo l’infrasettimanale a Brescia. Questa volta si va al sud, piscina “Scandone” di Napoli, domani alle ore 16, contro il Robertozeno Posillipo, arbitri Colombo e Petronilli.

Si gioca ancora ai piani alti, arrivandoci dopo una sconfitta pesante contro la capolista. Formazione ben assortita, quella napoletana, con giovani di grande valore, compagni di Nazionale dei corrispettivi bogliaschini, uno su tutti Roberto Ravina.

Incontrerai amici e compagni di Nazionale. “Foglio e Dolce che saluto con grande piacere, subito dopo però diventeranno avversari. Il Posillipo è un’ottima squadra ma noi ci proveremo. Un ciclo di tre partite dure per fare punti: il Brescia si gioca il titolo, il Posillipo si è rinforzato e a Napoli è sempre difficile giocare bene e portare a casa qualcosa, poi avremo lo Sport Management alla ‘Vassallo’. Comunque sia dobbiamo impensierire i nostri avversari: contro di noi deve essere dura per tutti”.

A Brescia? “Male, nelle ultime due partite pur non avendo giocato benissimo siamo riusciti a prendere punti, abbiamo capito che c’è ancora tanto lavoro da fare. Mercoledì abbiamo cominciato male ed è molto più difficile recuperare, lo abbiamo dimostrato contro il Recco, siamo partiti forte e loro sono andati in difficoltà”.

Che squadra è il Bogliasco? “Dobbiamo lavorare tanto, i nove punti conquistati sono molto importanti, l’obiettivo deve essere non perderne in casa e cercare di farne fuori. Qui mi trovo bene, anche quest’anno cerco di dare il massimo con la prospettiva di toglierci qualche soddisfazione”.

Sabato come si entra in acqua? “Con il presupposto di vincere e di mettere in difficoltà una formazione che è in alta classifica. Dopo averlo analizzato togliamoci il pensiero del Brescia e ricominciamo da sabato per far vedere quanto valiamo”.

Guardando la classifica? “Non mi aspettavo la posizione dell’Acquachiara, la serie negativa del Sori, la reazione di Trieste e Vis Nova”.

Concluso il tuo percorso in Nazionale giovanile hai ricevuto la prima chiamata dal ct Campagna. “Non credo di avere dato il meglio, mi piacerebbe avere un’altra opportunità”.