Quantcast
Aggressione

Pontedecimo: presa a calci da una detenuta, agente al pronto soccorso

carcere pontedecimo

Genova.  Aggressione a un agente di polizia penitenziaria ieri pomeriggio nel carcere di Pontedecimo.
Una detenuta italiana ha aggredito prendendo a calci la poliziotta, intervenuta per impedire che la stessa potesse aggredire un’altra detenuta.

Lo riferisce Fabio Pagani, segretario regionale Uil Penitenziari. Pagani sostiene che tale episodio attesti ancora una volta le condizioni di insofferenza che caratterizzano l’istiuto di Pontedecimo, non solo per la cronicità del sovraffollamento (159 detenuti di cui 63 donne), ma anche per le modalità di gestione dei detenuti, visto che l’Istituto non è nuovo a tali avvenimenti.

“È preoccupante – afferma Pagani – l’accanimento della detenuta nei confronti dell’agente, una ripetizione di calci che, se non fosse stato per l’intervento immediato delle colleghe, sarebbe finita in tragedia”.

Trasportata al pronto soccorso, l’agente ha riportato una prognosi di 7 giorni rivedibile. Pagani auspica che l’Amministrazione acceleri le procedure di “metabolizzazione” delle nuove modalità di gestione detentiva e di vigilanza in ogni singola struttura.