Quantcast
A1 femminile

La Rari Nantes Bogliasco torna al successo: ne fa le spese l’Acquachiararisultati

Mario Sinatra; "Abbiamo fatto grossi passi indietro, non sono contento"

 Bogliasco - Acquachiara

Bogliasco. Rari Nantes Bogliasco che cerca il riscatto, Acquachiara neopromossa che gioca per la prima volta alla “Vassallo”. Alla fine la spunteranno le liguri.

Partite. Palla al Bogliasco. Espulsione a favore delle ospiti, nulla di fatto. Dufour tira alto sopra la traversa. Prima superiorità per la Rari, Cocchiere fa un bel movimento, ma in fase di tiro si scompone, palla fuori. Dopo quattro minuti di partita è il festival dei contro falli, gli arbitri fischiano tutto, trattenute, strappi.

Il primo gol è dell’Acquachiara che sfrutta un passaggio sbagliato: la palla finisce fuori, ripartono le partenopee, è un due contro uno e Tortora segna. Risponde Dufour a uomo in più. Il raddoppio è firmato da Foresta, con una colomba. Trucco passa con precisione a Rogondino che la mette dentro: 2-2. Viacava agguanta un rigore dal centro, Dufour lo trasforma 3-2.

Secondo tempo. Palla al Bogliasco. Ancora un rigore, Teresa Frassinetti lo conquista e Boero lo segna: +2. Ancora Frassinetti, di forza, ma la palla si schianta sulla base del palo. Esposito trasforma una superiorità. Reagisce Viacava che dopo aver subito l’espulsione segna il quinto gol per il Bogliasco con una bordata da fuori.

Millo la segue: guarda il cronometro, mancano cinque secondi, parte in controfuga e segna il 6-3. L’azione successiva è una fotocopia: la palla però si ferma sulla traversa. E’ Rogondino a confezionare il passaggio perfetto: palla sulla mano di Millo e gol del +4.

Cambio campo. Apre Dufour con una gran botta da posizione cinque. Non molla l’Acquachiara: bel movimento di Anastasio, poi la palla finisce fuori. Subisce una testata in bocca, involontaria, Rambaldi, che riemerge e serve subito Viacava per il gol del 9-3. Migliaccio dalla distanza accorcia. Acquachiara che ci riprova con una rovesciata, Falconi c’è.

Ultimo tempo. Palla al Bogliasco. Sale in cattedra Frassinetti: dal centro fa 10-4, poi conquista un rigore trasformato da Dufour, quindi arriva davanti alla porta guarda la compagna di squadra che però non è pronta e allora decide di scaricare. Nel mezzo la rete di Monaco per il 12-5.

Alzo e tiro di Centanni, saracinesca chiusa. Tortora subisce un colpo, involontario. La partita si ferma per tre minuti, il dottor Viacava controlla, la cura è una borsa di ghiaccio. Maggi si sblocca e fa 13-5. Poi la doppietta di Centanni: dribbling da manuale, manda a vuoto il suo difensore, tre bracciate e segna. L’ultimo gol è in controfuga per il definitivo 13-7.

Ci sono solo i tre punti finali – commenta l’allenatore Mario Sinatra -. Continuiamo a non applicare le correzioni su cui lavoriamo in settimana, per alcune è come parlare al vento. Se in una partita come questa non riusciamo a restare lucide, a gestirci, evidentemente abbiamo fatto grossi passi indietro. Non sono contento. Oggi molto peggio che contro il Cosenza. Le nostre avversarie sono una squadra giovanissima, neo promossa,fanno tutto quello che possono e cresceranno. La nostra partita di oggi non doveva essere minimamente in discussione e invece il gioco lo è stato troppo spesso. Bisogna lavorare sulla testa, è un problema di approccio“.

Barbara Damiani, allenatrice dell’Acquachiara, afferma: “Paghiamo l’inesperienza, abbiamo preso troppi gol dal centro, dobbiamo imparare a prendere l’espulsione. Partita per partita stiamo capendo come giocare perché arriviamo da una realtà completamente differente. Sono tranquilla, faccio il mio lavoro e tranquilla perché fino a qui ci siamo arrivate con le nostre forze, è un nostro grande merito: speriamo di rimanerci il più possibile”.

Il tabellino:
Rari Nantes Bogliasco – Acquachiara Ati 2000 13-7
(Parziali: 3-2, 4-1, 2-1, 4-3)
Rari Nantes Bogliasco: Falconi, Viacava 2, Gualdi, Dufour 4, Trucco, G. Millo 2, Maggi 1, Rogondino 1, Boero 1, Rambaldi Guidasci, A. Cocchiere, Frassinetti 2, Casareto. All. Sinatra.
Acquachiara Ati 2000: Iaccarino, Monaco 1, Anastasio, Maglitto, Migliaccio 1, Mazzola, Vitiello, Tortora 1, Foresta 1, Acampora, Centanni 2, Esposito 1, D’Antonio. All. Damiani.
Arbitri: Romolini e Rovida.
Note. Superiorità numeriche: Bogliasco 1 su 6 più 3 rigori segnati, Acquachiara 1 su 10. Uscite per tre falli: Rambaldi e Viacava nel quarto tempo.