Quantcast
Presentazione ufficiale

La prime parole di Montella da mister blucerchiato: “Allenare la Sampdoria era il mio sogno” fotogallery

"Non credo nei moduli, ma nei principi di gioco"

Bogliasco. “Ho cominciato ad allenare i ‘giovanissimi’ ed il mio sogno era già di allenare la Sampdoria”. Queste le prime parole del nuovo tecnico blucerchiato, Vincenzo Montella, che con questi colori ha vissuto da giocatori anni importanti.

Oggi, durante la presentazione ufficiale a Bogliasco, ha spiegato quali saranno i suo obiettivi. “Riparto dalle basi di Zenga, poi vedremo. Non credo nei moduli, ma nei principi di gioco”. Montella ha anche parlato di Cassano: “per qualità e per talento deve essere un valore aggiunto. Tutto dipende dalle sue ambizioni e da quello che vuole lui”.

Intanto il mister ha già scelto lo staff che lo accompagnerà in questa nuova avventura. Come vice avrà Daniele Russo, mentre tra i collaboratori ci sarà anche Nicola Caccia, ex attaccante nel Genoa. Non faranno più parte dello staff della prima squadra ma resteranno nel club doriano, probabilmente nel settore giovanile, Claudio Bellucci e Francesco Pedone, che facevano parte del gruppo di lavoro che aiutava Walter Zenga.

Durante la conferenza è arrivata anche precisazione, cioè che la Sampdoria non ha pagato alcuna clausola rescissoria alla Fiorentina (fissata intorno a 5 milioni) per avere Vincenzo Montella come allenatore. Lo ha detto il braccio destro del presidente Massimo Ferrero, l’avvocato Antonio Romei.

“Non è stata pagata – ha detto – perché non riguardava la Samp. Vincenzo doveva liberarsi dal contratto. Noi siamo estranei a questo rapporto”.

leggi anche
presentazione montella bogliasco
La presentazione
Sampdoria, Ferrero ringrazia Montella: “Ora il titolo del film è Attenti a quei due”