Quantcast
Serie d

La Lavagnese stoppa la capolista; si rialza il RapalloBogliascorisultati

Bloccata la Caronnese, mentre i rapallesi si aggiudicano il derby con il Ligorna e fanno saltare la panchina di Mango. Bene anche il Sestri Levante che espugna Gozzano

14^ Giornata di Serie D contraddistinta dai tragici eventi di Parigi. Anche nei campi di Serie D infatti si è mantenuto il minuto di silenzio e in alcuni casi si è persino suonata la “Marsigliese”, l’inno francese.

Passando ai risultati sportivi la Lavagnese coglie un risultato dolceamaro pareggiando (1-1) con la Caronnese, bloccando quindi la marcia della capolista, ma perdono il secondo posto vista la contemporanea vittoria del Cheri sul Vado.

Parte forte la squadra di Dagnino che ci prova ripetutamente, prima con con Galligani all’8°, poi con Balestrero, Repetto e Croci, tutto in un quarto d’ora. Al 19° risponde Giudici con un tiro impreciso che termina fuori. Occasione del vantaggio per Galligani che al 21° si presenta a tu per tu con il portiere Del Frate e calcia di precisione colpendo il palo interno. La Caronnese si dimostra cinica quanto basta e dopo un bel tiro di Guidetti al 37°, è Galli a farsi trovare pronto su un calcio di punizione dalla sinistra a girare in porta di testa superando Parma.

Nella ripresa è immediata la risposta bianconera. Al 49° Oneto controlla palla al limite dell’area destra e calcia basso e potente un pallone che si infila nell’angolino. La Lavagnese ci crede e al 59° Repetto tira di potenza, ma Del Frate respinge. Al 70° viene espulso Croci per doppia ammonizione e la Lavagnese rallenta, pur senza soffrire e porta a casa un punto comunque ottimo.

Ottima vittoria anche per il Sestri Levante, orfana di Lorenzo Gallotti, ma determinata a dare continuità ai propri risultati che fa il bottino pieno a Gozzano in una partita in cui le due squadre si temono e non si scoprono troppo. Le due occasioni migliori capitano ad Armato che nella prima non aggancia un buon cross di Sarr e nella seconda dopo aver protetto bene il pallone, sparacchia alto.

Al Sestri Levante basta un unico sforzo offensivo per avere la meglio sui padroni di casa. Al 50° Guitto batte una punizione dalla trequarti, la palla è insidiosa e arriva puntuale la deviazione di testa di Bettati che supera Milan e regala 3 punti ai levantini, ora in settima posizione in classifica.

Partita scoppiettante a Rapallo, nel derby tra RapalloBogliasco e Ligorna, con gli uomini di Mango in vantaggio al 15° con Napello che si ritrova il pallone fra i piedi su una punizione battuta da Cocurullo e calcia di potenza sotto la traversa. I bianconeri di Coppola, però non si disuniscono e fanno la partita, tessendo la rete così al 32° Cammaroto viene trattenuto da Gallotti e si guadagna il rigore che realizza.

Il difensore ex Alessandria è il grande protagonista di giornata in compagnia di Nava al 36° ipnotizza Piacentini che non riesce a realizzare il secondo rigore di giornata, stavolta per il Ligorna. I rapallesi sono più in palla, attaccano e mantengono il possesso del gioco, al 48° Blaze viene atterrato al limite dell’area avversaria ed è ancora Cammaroto che realizza portando avanti i suoi.

Nella ripresa la partita si svolge quasi solamente nella metà campo dei genovesi, che non riescono ad organizzare una manovra offensiva per rimontare, mentre i ragazzi di Coppola controllano e ci provano prima con Simeoni che raccoglie un bell’assist di Vagge, ma calcia fuori, poi con Lelj che di controbalzo sfiora l’incrocio. All’87° Cammaroto decide di portarsi a casa il pallone, siglando il 3-1 definitivo su uno splendido calcio di punizione da 30 metri.

Il risultato negativo costa la panchina a mister Mango che lascia una squadra in zona playout con 13 punti in 14 partite. Ancora sconosciuto il nome del sostituto che siederà sulla panchina biancoblu.

Nel prossimo turno i ligornesi ospiteranno lo Sporting Bellinzago, squadra temibile e in forma, mentre i rapallesi andranno a Novi Ligure per un altro scontro salvezza, decisamente alla portata, ma insidioso. I corsari sestresi ospitano la Fezzanese, che è tornata a vincere, mentre per la Lavagnese trasferta contro il Derthona.