Quantcast
La novità

La Fiera del Libro paga i gazebo, il Comune di Genova taglia la tassa di occupazione suolo

Genova. Un percorso coperto in Largo Pertini, con stand che potranno ospitare i 20 banchi da 7 metri e anche uno spazio al coperto, nella Galleria Siri davanti al Carlo Felice, dove si potranno tenere eventi legati al mondo dell’editoria. S

Sono queste le novità della Fiera del Libro che, dopo quasi 90 anni, per lavori urgenti di manutenzione, lascia la storica sede di Galleria Mazzini per trovare, comunque, spazio a pochi metri di distanza. Per arrivare a una soluzione “indolore” per il tradizionale appuntamento natalizio, i librai hanno lavorato a stretto contatto con gli uffici comunali e, alla vigilia dell’apertura, Sabato è prevista l’inaugurazione, sono iniziati i lavori di allestimento.

Gli espositori hanno realizzato una fiera di qualità, per evitare l’effetto “mercatino” e Palazzo Tursi, ha risolto il problema del costo per la realizzazione degli stand,compensando con la tassa sull’occupazione suolo. “Abbiamo trovato questa sistemazione assieme agli operatori – sottolinea l’assessore allo sviluppo economico, Emanuele Piazza – e si può così mantenere questa tradizione che i cittadini, ormai, riconoscono come uno dei percorsi tipici del Natale Genovese. Noi vogliamo bene alla Fiera del Libro e volevamo mantenerla vicina all’area dove è sempre stata collocata, con la possibilità, ulteriore, di organizzare piccoli eventi nella Galleria Siri”

leggi anche
  • Genova
    “Sfrattata” da Galleria Mazzini, la Fiera del Libro trasloca in piazza De Ferrari