Quantcast
Altre news

Intransito: la Compagnia Nanirossi vince la biennale di teatro contemporaneo

Genova. Sogni in scatola della compagnia Nanirossi ha vinto la seconda edizione di “Intransito”, biennale di teatro contemporaneo per artisti under 35 ospitata dal teatro Akropolis venerdì e sabato scorsi. Lo spettacolo della compagnia di Massa Carrara, formata da Matteo Mazzei e Elena Fresch, si è aggiudicato il premio di 1.500 euro primeggiando fra i sei messi in scena da altrettante compagnie e artisti selezionati tramite bando pubblico dalle direzioni artistiche di teatro Akropolis, associazione La Chascona, Officine Papage e da un rappresentante del Comune di Genova. Sogni in scatola, attraverso una straordinaria tecnica di manipolazione e clownerie, racconta la storia ingenua e fantastica di due buffi personaggi che vivono in un universo composto da materiale da imballaggio e scatole di cartone. Una menzione speciale è stata ottenuta dai genovesi Gruppo di Teatro Campestre per il loro Amami, baciami, amami, sposami interpretato da Elisabetta Granara e Sara Allevi, lavoro che attraverso l’analisi dei linguaggi televisivi indaga la fragile identità che caratterizza la nuova generazione.

La commissione giudicatrice era composta dalla studiosa e vicedirettore di Dramma.it Maria Dolores Pesce presidente di giuria, dal regista Stefano Tè direttore artistico del festival Trasparenze di Modena, dalla regista Roberta Nicolai direttrice artistica del festival Teatri di Vetro di Roma, da Amedeo Romeo direttore artistico del teatro della Tosse di Genova e dal regista Renato Cuocolo autore della compagnia Cuocolo/Bosetti IRAA Theatre di Melbourne.

Questa edizione, aperta dal vicesindaco Stefano Bernini e svoltasi alla presenza di numerosi operatori e critici, ha confermato tutte le migliori aspettative così come sottolineato dall’assessore alla cultura Carla Sibilla: “Il concorso, nato per valorizzare il lavoro di giovani compagnie e artisti della scena contemporanea italiana, rappresenta una delle iniziative che il Comune mette in campo per supportare la mobilità artistica, la formazione di reti e lo sviluppo di imprese creative”.

La compagnia Nanirossi nasce nel 2003 dall’incontro di Matteo Mazzei e Elena Fresch, diplomatisi artisti di circo contemporaneo presso la scuola di Cirko di Torino (2003-2005). Hanno proseguito la loro formazione all’École de Cirque de Sion specializzandosi nella tecnica del mano a mano e frequentando laboratori intensivi sul clown con Paolo Nani, André Casaca, Pierre Byland, Leo Bassi e la compagnia Donati & Olesen.

Più informazioni