Quantcast
Cronaca

Il Premio Polis all’ad di Fincantieri Giuseppe Bono

Il premio Polis, giunto alla XVII^ edizione, sarà consegnato domenica 29 novembre al dottor Giuseppe Bono. La cerimonia si svolgerà alle ore 20 nel corso di una cena, presso il ristorante “Manuelina” di Recco, cui prenderanno parte 150 persone. La giuria del premio (presidente onorario Ornella Barra, presidente Giovanni Carbone, ex presidenti Aldo Piccardo e Gianni Costa, segretario Paolo Lingua) ha voluto riconoscere a Giuseppe Bono le capacità imprenditoriali alla guida di Fincantieri in uno dei momenti storici più difficili per il nostro Paese e per il settore della cantieristica.

Giuseppe Bono, nato a Pizzoni (VV) nel 1944, si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Messina con una tesi su “Budget e Piani Pluriennali in una grande Azienda”. Nel 2006 gli viene conferita la laurea honoris causa in Ingegneria Navale da parte dell’Università di Genova. Dall’aprile del 2002 è Amministratore Delegato di Fincantieri S.p.A.

In precedenza, in Finmeccanica, è stato artefice dello sviluppo della società, portando il gruppo a risultati di rilievo sia sul piano economico e finanziario, attraverso la realizzazione di un importante aumento di capitale e un deciso risanamento del debito valorizzando le attività del gruppo, sia su quello strategico ed organizzativo

Un altro nome illustre si aggiunge così a molte altre personalità che già si sono aggiudicate l’ambito riconoscimento, frutto della volontà e della fantasia del suo fondatore e “patron”, Gian Carlo Mai.

Tra i premiati delle scorse edizioni ci sono: Ornella Barra, Francesco Berti Riboli, il cardinale Angelo Bagnasco, Paolo Messina, Vittorio Malacalza, Beppe Costa, Antonio Ricci, Tonino Gozzi e tanti altri che hanno contribuito a tenere alto nel mondo il nome della Liguria.