Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Bogliasco va a Brescia, Prian: “Sarà difficile ma ci proveremo” risultati

Bogliasco. La Rari Nantes Bogliasco non ha avuto il tempo di godersi la vittoria contro la Lazio che già ha dovuto mettere la prua su Brescia, dove giocherà il turno infrasettimanale, domnai, mercoledì 4 novembre alle ore 19,30, arbitri Bianchi e Guarracino, delegato Carannante.

Edoardo Prian, uno degli uomini partita di questa prima parte di campionato, parla di sé, con il pensiero ad una chiamata del ct Campagna, e del momento della Rari Nantes Bogliasco.

Settimana impegnativa. “Quello infrasettimanale, un turno difficile, però arriviamo da un buon momento. Abbiamo vinto il derby, partita importantissima per noi e per i nostri tifosi, sabato contro la Lazio altrettanto, tutto questo ci ha permesso di fare un passo notevole in classifica”.

Poi a Napoli contro il Posillipo, ma prima, appunto, a Brescia. “Che è come se fosse il Recco, quasi impossibile, ma come abbiamo dimostrato, ce la siamo giocata, per quasi tre tempi, contro i più forti del mondo quindi andiamo alla ‘Mompiano’ per giocarci anche questa. Incontriamo una formazione con tanti nomi, con nuovi innesti molto bravi, un nucleo centrale che da anni fa del Brescia una delle migliori squadre, sarà difficile ma proveremo anche a rosicchiare qualche punto”.

Come si fa a recuperare in così poco tempo? “Si lavora da subito, sperando di evitare il nuoto e andando direttamente al sodo”.

Tu sei in gran forma. “Per quello che mi riguarda sto passando un buon momento, sono molto felice. Ci stiamo allenando tanto e sono soddisfatto della mia crescita perché dà fiducia a me e ai miei compagni e questi sono i risultati”.

Cosa è scattato? “La fiducia, arriva dai buoni playoff della scorsa stagione, arriva dalla squadra, dalla società, una spinta in più per cercare di toglierci qualche soddisfazione”.

Tre punti contro la Lazio ma mister Bettini non era soddisfatto. “Una partita non bella tatticamente, abbiamo sbagliato tanto, avversario difficile, ma quando alla fine porti la vittoria a casa sei comunque contento. Dobbiamo migliorare anche nell’approccio. Per due volte un gol di scarto significa che volevamo portarle a casa”.

Quali sono i tuoi obiettivi? “Arrivare in Europa ed una chiamata in Nazionale”.

Ieri è stato un giorno di lutto nella società bogliaschina: è mancata Marisa, mamma di Gianni Fossati, direttore sportivo e team manager. La società tutta si stringe con profondo e sentito affetto al marito Renzo, ai figli Massimo, Daniela, Marco, Gloria, Gianni, alle loro famiglie, ai nipoti e pronipoti.

La cerimonia funebre si terrà domani alle ore 11,30 nella chiesa di San Siro a Nervi.