Quantcast
La nomina

Guido Lugani responsabile regionale di Azzurra Libertà

forza italia

Liguria. Guido Lugani, tecnico ambientale è il neo responsabile regionale di Azzurra Libertà Liguria, il movimento giovanile di Forza Italia.

“Il rilancio del centro destra deve avere nei giovani imprenditori, professionisti e studenti un punto di partenza per una politica con maggiore incidenza nelle realtà locali – dice – solo riconoscendo il radicamento sul territorio come tappa fondamentale per la crescita di una nuova classe dirigente di un centro destra moderato, si possono attuare politiche locali che vadano a risolvere le vere esigenze del territorio. Per questo, grazie all’azione di Azzurra Libertà, si potranno affrontare problemi che affliggono le piccole e medie imprese, i liberi professionisti, i commercianti, le aziende agricole, gli studenti universitari e tutte le altre realtà locali dimenticate dal governo centrale.
Per tutti quei cittadini e giovani che non riescono a portare a compimento le loro istanze, certamente da oggi, Azzurra Libertà sarà per loro un punto di riferimento regionale e a breve provinciale e comunale.”

Andrea Zappacosta, presidente di Azzurra Libertà, spiega: “Abbiamo deciso di nominare Guido come coordinatore Regionale di Azzurra Libertà in Liguria perché risponde esattamente ai valori propugnati dal nostro movimento giovanile: una nuova personalità proveniente dalla società civile, con una passione per la politica intesa come servizio verso i propri cittadini e verso la propria regione. La missione a cui Azzurra Libertà sta lavorando con Silvio Berlusconi è quella di rinnovare la classe dirigente del centrodestra per renderla nuovamente attrattiva: con Guido, in Liguria propugneremo un gruppo di rinnovatori che non parleranno di faide partitiche o di giochi di palazzo, ma che lavoreranno sulle cose concrete che interessano alla gente e che avranno sia tanto cultura di mettersi la giacca e cravatta agli incontri istituzionali, quanto la forza di scendere per le strade a pulire i territori”.