Quantcast
???

Genova, il mistero continua: dopo le sedie tocca agli schedari

A Palazzo Ducale

A Genova si brancola nel buio, mentre gli “abbandoni” di mobili continuano. Niente più sedie, però: questa volta ad essere collocato nel cortile di Palazzo Ducale è stato uno schedario.

Il mistero, insomma, continua. Iniziativa di protesta oppure trovata pubblicitaria? Solo uno sembra conoscere la verità, cioè “Smith Lock”, il nome che si trova scritto sulle seggiole e che corrisponde a un profilo Facebook, dove si sta svolgendo un vero e proprio countdown, oggi arrivato a -2.

Uno degli ultimi post pubblicati recita “Se trovi la chiave sei a pochi passi dalla soluzione”. Rimane comunque la precisazione: “Trovo necessario chiarire che il messaggio artistico delle sedie non è legato a nessun fatto di cronaca nera né tanto meno a cose ancora peggiori (attentati e cose del genere), al contrario, c’è la volontà di migliorare la qualità della vita sociale all’interno del centro storico”.

Più informazioni
leggi anche
  • Countdown
    Continua il “mistero” delle sedie abbandonate: nuovo avvistamento nei vicoli di Genova
  • Il mistero della sedia abbandonata nella fontana di De Ferrari