Quantcast
Non ha denunciato

Genova: botte dal marito per 24 anni, ma non ha diritto al mantenimento

tribunale di genova

Genova. E’ stata picchiata per 24 anni dal marito, ma siccome ha sopportato senza mai denunciarlo, non le è stato riconosciuto dai giudici del Tribunale di Genova il diritto al mantenimento da parte dell’uomo al termine della causa di separazione.

I giudici le hanno creduto quando ha raccontato di tutte le botte subite negli anni ma hanno stabilito, secondo quanto riportato, che non c’è un nesso di causalità diretto tra i maltrattamenti e la separazione a causa della tardiva decisione. Se la moglie, viene spiegato, ha tollerato per 24 anni le percorse, le minacce e gli insulti, questi non possono essere la causa del divorzio.

Le botte sono tutte documentate dalla vittima, anche con i referti degli ospedali dove è stata ricoverata più volte. Ma le prove non sono bastate e non è bastato nemmeno sottolineare che la donna ha avuto il coraggio di lasciare la casa e trovare rifugio in una comunità protetta, quando il marito è finito in galera e si è sentita finalmente libera di decidere.

Più informazioni