Quantcast
Cronaca

Genova, A.I.L. consegna al Di.M.I. un sequenziatore di ultima generazione

sequenziatore

Genova. L’A.I.L. di Genova ha consegnato al DI.M.I. un sequenziatore di ultima generazione, un macchinario all’avanguardia in Europa, acquistato con i proventi della raccolta fondi del 2014. Alla cerimonia erano presenti Liliana Freddi, presidente dell’A.I.L. di Genova; Patrizio Odetti, direttore del DI.M.I.; Mauro Barabino, direttore generale dell’IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino-IST; Sonia Viale, vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità e Politiche Sociali.

Il macchinario consegnato è un sequenziatore modello Ion S5, prodotto dalla Thermo Fisher Scientific, azienda leader nel settore, che ha un valore di mercato di 230 mila euro. Si tratta del primo di cinque sequenziatori di ultima generazione a essere consegnato a un centro clinico della Comunità Europea e rappresenta un grosso passo avanti per la medicina molecolare, permettendo di mettere in atto la “farmacogenomica personalizzata”.

“Ringraziamo sentitamente l’A.I.L. di Genova per questa preziosa donazione, che conferma il ruolo centrale che l’associazione svolge a supporto della sanità e della ricerca medica”. – ha dichiarato Alberto Ballestrero, direttore della Clinica di Medicina Interna a Indirizzo Oncologico e supervisore del Laboratorio di Genomica Traslazionale del DI.M.I. – “Grazie al sequenziatore Ion S5 saremo in grado di “leggere” in tempo reale la presenza di mutazioni nel cancro, con la possibilità di decidere in meno di 48 ore quale trattamento somministrare al paziente. In altre parole, il macchinario ci permetterà di scegliere i farmaci più adatti in base al profilo genetico di ogni individuo, con un’ottimizzazione farmaco-economica e un risparmio per il sistema sanitario di estrema rilevanza”.

Liliana Freddi, presidente dell’A.I.L. Genova, ha illustrato le attività e i futuri obiettivi dell’associazione. “Siamo ovviamente molto soddisfatti del fantastico risultato ottenuto dalla raccolta fondi del 2014. Ma il nostro impegno non si ferma mai: in questo momento stiamo lanciando la nuova campagna delle “Stelle di Natale”, che partirà in tutta la Provincia il 4 dicembre, grazie alla quale contiamo di portare avanti questo importante progetto”.

“L’assistenza al malato e il supporto ai suoi familiari per affrontare con maggiore serenità la malattia sono attività che vanno sostenute, integrate e promosse nell’ottica di una più efficace offerta sociosanitaria sul territorio, di vicinanza e sensibilità al paziente specie delle fasce sociali più deboli come anziani e bambini” ha commentato Sonia Viale, vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità e Politiche Sociali.

Tutto questo è stato possibile grazie all’aiuto che A.I.L. ha voluto dare al team del Professor Ballestrero, composto da medici e scienziati di grande esperienza internazionale e da biologi di elevata professionalità nel campo della diagnostica e della biologia molecolare.

Più informazioni