Quantcast
Valbrevenna

Enorme frana a Valbrevenna, la terra “scivola” per 40 ore

Il sindaco: "Il movimento franoso si è fermato, domani nuova valutazione con i tecnici"

Valbrevenna. Dopo il crollo del ponte e del porticato del Santuario di N.S. dell’Acqua in località Frassinello, avvenuto lo scorso settembre, venerdì sera si è verificata una nuova ed enorme frana a Valbrevenna, precisamente di fronte alla frazione di Mareta e sopra a quella di Carsi.

Una nuova paura per il paese, anche perché il movimento franoso si è mosso costantemente per 40 ore, portando nel rio sottostante molti metri cubi di roccia e terra.

“Per fortuna da stamattina sembra che si sia fermato tutto e nessuna abitazione corre pericolo – spiega il sindaco Michele Brassesco – domani valuteremo ulteriormente la situazione con i tecnici”.

Ma ciò che più spaventa sono le prossime piogge. “Il rischio è che si possa formare un vero e proprio sbarramento – conclude il primo cittadino – speriamo che la frana non si muova più e che si riesca quanto prima ad attuare gli interventi di messa in sicurezza necessari”.

leggi anche
nostra signora dell'acqua valbrevenna frana
Disastro
Maltempo a Valbrevenna, crollato portico del santuario di N. S. dell’Acqua
valbrevenna lavori santuario
Una buona notizia
Valbrevenna in festa, dieci mesi dopo l’alluvione: il “miracolo” del Santuario
valbrevenna lavori santuario
Lavori a pieno ritmo
Alluvione, “rinasce” il Santuario di Valbrevenna: fine lavori entro ottobre
mundantigu valbrevenna
Più forti
U Mundantigu, da Valbrevenna un “calcio” all’alluvione