Quantcast
Maxi sequestro

Crac da 80 milioni di euro a Genova: indagati 4 imprenditori

Sequestrati 30 box a Pietra Ligure

Genova. Quattro soci della Sie Solari di Voltri (zona Fabbriche), fallita nel 2014, sono accusati a vario titolo di bancarotta fraudolenta e reati tributari. I militari del nucleo tributario della guardia di finanza di Genova hanno infatti eseguito nei loro confronti misure cautelari di tipo interdittivo, ovvero tese al divieto dell’esercizio dell’attività imprenditoriale e di direzione per un anno. Oltre ai quattro sono indagate altre otto persone e il gip ha autorizzato il sequestro preventivo di 30 box a Pietra Ligure, per un valore di circa 2 milioni e mezzo di euro.

Le misure interdittive sono state eseguite nei confronti del presidente della Sie Solari e di altri tre soci. Secondo l’accusa, gli indagati avrebbero fatto fallire tre società (la Sie Solari, la Fgr srl e la Opera Milano) per un crac finanziario complessivo di 78 milioni di euro. Il gruppo, secondo i finanzieri, avrebbe impoverito le casse delle aziende a vantaggio di altre società riconducibili alle stesse persone.

Tra gli investimenti che hanno disseccato le casse anche l’acquisizione di un complesso immobiliare in un parco nella provincia di Milano che doveva diventare un maneggio e di un parco eolico nel pavese: operazioni fallite perché venivano revocate le autorizzazioni.

E ancora, sarebbero stati concessi finanziamenti infruttiferi e garanzie per fini non attinenti l’attività di
impresa e sarebbero stati forniti materiali e prestazioni di servizio senza ricompensa e messi in bilancio crediti non esigibili. Tra i reati contestati anche l’emissione di false fatture per operazioni inesistenti per un valore di circa 1 milione e 200 mila euro, operazioni avallate dai sindaci delle società.