Quantcast
Cronaca

Comune di Genova, social media e app per migliorare la comunicazione

palazzo tursi comune genova

Il Comune di Genova è capofila del progetto europeo Interactive Cities, finanziato dal programma URBACT che vede al centro l’uso dei social media e di nuove app per migliorare la comunicazione delle città.

Il kick off meeting che ha dato ufficialmente il via al progetto ha avuto luogo dal 10 al 13 novembre a Genova, alla presenza di rappresentanti delle città partner Liverpool, Losanna, Murcia, Alba Iulia e Tartu, alle quali si aggiungeranno presto altre 6 città da varie parti d’Europa.

Il progetto costituisce uno dei ventuno network europei finalizzati alla creazione di piani d’azione locale, da realizzare a livello europeo grazie allo scambio di esperienze con altre città europee e sul piano locale attraverso il coinvolgimento costante di stakeholder e cittadini.

Obiettivo del progetto, unico nel suo genere in Europa, è di esplorare tutte le possibilità offerte da applicazioni e social media per la creazione di nuove modalità di sviluppo turistico ed economico nel contesto urbano e il miglioramento delle forme di partecipazione della città.

A distanza di un anno e mezzo dal lancio del nuovo logo della città Genova More Than This, Genova lavorerà nel corso dei prossimi due anni e mezzo di attività del progetto, sul tema del city branding e la creazione di una nuova e condivisa narrativa della città, attraverso il coinvolgimento dei principali attori del mondo turistico, culturale ed economico produttivo della città ma anche di creativi, blogger, comunicatori, e cittadini, con l’obiettivo di rendere le nuove tecnologie un elemento decisivo per creare nuove modalità di coinvolgimento, comunicazione e promozione della città.

“Il progetto URBACT Interactive Cities – dice l’assessore alla Cultura e al Turismo, Carla Sibilla – sarà una grande opportunità per proseguire nella strategia di city branding sviluppata a partire dal 2012 con City Logo. Nel momento in cui la destinazione turistica Genova sta crescendo ad un tasso intorno al 7% annuo, grazie in particolare al turismo straniero, e il brand Genova  si sta diffondendo a livello internazionale e anche all’interno della città (dove il logo viene ormai utilizzato nella propria comunicazione da circa 170 aziende, enti e associazioni), il nuovo progetto, classificato da URBACT al settimo posto su 190 presentati da tutta Europa e solo 21 approvati, porterà Genova all’avanguardia a livello internazionale nell’utilizzo strategico dei social media come strumento fondamentale su tre livelli importanti per la città: la promozione turistica, il marketing della città e il dialogo interattivo fra cittadini e amministrazione locale”.

“Lo sviluppo economico dei territori urbani – dice l’assessore allo Sviluppo Economico, Emanuele Piazza – passa sempre più attraverso l’adozione di efficaci strategie di city marketing, che non possono prescindere da un utilizzo intensivo e mirato del web e dei social media. Interactive Cities sarà pertanto un’ottima occasione di crescita della città dal punto di vista delle strategie di comunicazione social, un’opportunità di benchmarking con le principali esperienze europee in materia, e un’opportunità in più a disposizione del Comune (insieme ad altri strumenti fra i quali la presidenza del Forum Sviluppo Economico di Eurocities) per realizzare, attraverso il social media team e la partecipazione attiva dei cittadini, una parte importante della strategia complessiva di attrazione di investimenti, imprese e talenti verso l’area metropolitana genovese”.

Già nel corso dell’incontro iniziale del progetto, i rappresentanti delle città europee hanno potuto visitare Genova attraverso un Instatour guidato dalla comunità locale degli Instagrammers di Genova, un esempio pratico di promozione digitale delle bellezze urbane e di racconto della città attraverso i principali hashtag della città, in particolare #genovamorethanthis.

Costruire networks di città che scambiano e condividono competenze e best practices e sviluppare saperi ed esperienze replicabili in altri contesti urbani nazionali e europei sono gli obiettivi del programma URBACT (www.urbact.eu), che coinvolge oltre duecento città in tutta Europa, offrendo un’opportunità importante non solo alle amministrazioni coinvolte ma anche ad imprese, associazioni e cittadini delle città partner.

Il progetto Interactive Cities intende completare il lavoro svolto dal progetto URBACT City Logo, che ha visto Genova fra i partner, con l’intento di completare attraverso i social media quell’azione di posizionamento internazionale della città promossa attraverso il nuovo logo e una rinnovata strategia di city branding.

Interactive Cities si aprirà nei prossimi mesi alla partecipazione di altre città europee, che metteranno in comune conoscenze e esperienze sulla gestione dei social media per la comunicazione delle città e per la creazione di nuove economie urbane.