Quantcast
Bad news

Biglietto integrato treno-bus verso l’aumento, Berrino: “Costa troppo poco”

Allo studio aumento tariffario per drenare risorse sul trasporto su gomma

Genova. La Regione Liguria non conferma per il 2016 lo stanziamento da un milione e centomila euro versato fino ad oggi nelle casse di Trenitalia per il biglietto integrato. La posizione della Giunta è stata illustrata dall’assessore regionale ai trasporti Gianni Berrino che ha risposto a un’interrogazione presentata dal consigliere del Pd Pippo Rossetti.

“Come giunta non siamo contrari al biglietto integrato – ha spiegato Berrino – perché si tratta di una facilitazione utilizzata in varie parti d’Europa. La particolarità è che solo a Genova il biglietto integrato costa così poco, per la precisione meno della metà della somma dei due biglietti e addirittura meno del biglietto singolo visto che il biglietto del treno costa un euro e ottanta e l’integrato un euro e mezzo acquistando il carnet da dieci biglietti” .

“Il biglietto integrato – ha aggiunto l’assessore – soprattutto in una situazione di difficoltà per tutte le aziende del trasporto pubblico, deve essere una convenienza per tutti gli utenti della Liguria mentre ad oggi lo usano solo il 15% dei genovesi e quindi il 7% degli utenti liguri”.

Per questo è allo studio “insieme agli uffici tecnici del Comune di Genova e di Amt una revisione tariffaria per portarlo a un prezzo congruo, in modo che sia la Regione sia il Comune di Genova che oggi versano a Trenitalia rispettivamente un 1 milione e 100 mila euro e oltre 7 milioni e mezzo possano utilizzare le risorse che risparmieranno con la nuova tariffa per investirle sul trasporto su gomma”. Berrino ha poi precisato che “l’aumento tariffario riguarderà solo il biglietto integrato, mentre non è previsto un aumento di alcun tipo delle tariffe del trasporto su gomma su cui la Regione conferma lo stanziamento dell’anno in corso anche per il 2016”.

Più informazioni