Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Attentato a Parigi, la Farnesina invita gli italiani a non spostarsi. Toti: “E’ l’ora di una risposta efficace” fotogallery

Sarebbero almeno 120 i morti, ma le stime sono provvisorie

Carneficina a Parigi, dove questa notte ha avuto luogo un attacco terroristico senza precedenti in Europa. Sarebbero circa 120 i morti, ma le stime sono ancora provvisorie. Almeno sette le sparatorie e tre le esplosioni, durante i quali alcuni testimoni hanno sentito gridare “Allah u Akbar” (Allah è grande).

Dopo Parigi, ora “tocca a Roma, Londra e Washington”: è il sinistro proclama che accompagna le celebrazioni dei sostenitori dell’Isis, su Twitter, degli attacchi a Parigi, con l’hashtag ‘#Parigi in fiamme’. La preoccupazione sale quindi in tutta Europa, compresa l’Italia.

“‪‎Francia‬ sotto attacco per la seconda volta. Cosa aspetta l’‪ ‎Europa‬ a difendersi? – scrive su Facebook il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – Ora vediamo chi è il primo a convocare qualche marcia della pace! Non è più l’ora dell’ipocrisia ma di una risposta efficace. Il terrorismo‬ si sconfigge a casa sua. Intervenire contro l’‪Isis e schierarsi al fianco di Israele‬”.

Il governato ha poi proseguito dicendo: “Il cordoglio e la vicinanza alla vittime di Parigi si dimostra con fatti concreti, non con proclami e mobilitazioni. Non dobbiamo farci paralizzare dalla paura, sono i tagliagole dell’Isis che devono avere paura di noi – continua – Si costituisca subito una forza internazionale per intervenire militarmente in tutte le aree controllate dall’Isis, dalla Siria, all’Iraq alla Libia. Subito, perché deve essere chiaro che l’occidente non abdicherà ai suoi valori e al suo modo di vivere e deve essere altrettanto chiaro che chi minaccia la nostra civiltà verrà annientato senza via di scampo”.

Intanto la Farnesina, sul sito Viaggiaresicuri dell’unità di crisi invita gli italiani a Parigi “ad attenersi alle indicazioni delle Autorità locali e ad evitare ogni spostamento”.