In mostra

Arte, i colori di Liguria sbarcano in Oman

Genova. Per la prima volta una esposizione di dipinti del noto pittore ligure Gian Marco Crovetto sarà ospitata in uno dei maggiori musei del Sultanato dell’Oman, il Bait al Zubair, nella capitale Muscat.

La mostra, dal suggestivo titolo “Colours of my Liguria” realizzata con il patrocinio della Ambasciata d’Italia a Mascate, e grazie al supporto dell’Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione Onlus, animerà una delle sale del polo museale omanita dal 9 dicembre al 4 gennaio 2016, con l’esposizione di 22 tele dell’artista genovese, in un allestimento semplice ma di grande impatto visivo.

Le opere di Gian Marco Crovetto, secondo la descrizione che ne fa la critica e giornalista Beba Marsano, non hanno nulla delle cartoline stereotipate o dei poster turistici della Liguria. La sua è la regione del “male di vivere” di Montale, della “rosea tristezza” di Cardarelli e persino della visione estatica e visionaria di Rimbaud. È una terra di ombre rosse nella notte di villaggi deserti, di torri barocche contro cieli in fiamme, di un mare dai toni verdi e arancio carico, di pitosfori metallici e purpurei, di orizzonti con una luce quasi apocalittica. La sua palette di colori forma scenari di una grande forza emotiva, con una prospettiva visionaria e surreale, a metà fra sogno e favola. Le opere in mostra visitano angoli molto riconoscibili della Riviera Ligure: le Cinque Terre, Portofino, San Fruttuoso, Bogliasco, dove Crovetto è nato e ora vive e lavora. Nonostante il suo successo internazionale e i lunghi periodi all’estero, la Liguria rimane il suo topos, il riferimento artistico e sentimentale assoluto. Crovetto utilizza il colore per fermare la durata effimera delle emozioni, i suoi panorami sono molto più che meri spazi fisici, ma piuttosto luoghi della sua geografia emotiva, frammenti di un autoritratto ideale.

Crovetto, che nelle sue opere porta tutta la magia e, appunto, i colori forti della Liguria si è detto entusiasta di questa nuova esperienza, che viene dopo molte personali in Italia, Europa e negli Stati Uniti. “Ho subito aderito con entusiasmo, perché mi è sembrata un’idea meravigliosa. Inoltre, Mascate è una città di mare e io, da genovese, amo il mare e quel che rappresenta. Sarà senza dubbio un’esperienza interessante, dal punto di vista umano e culturale, poter incontrare persone nuove e vedere luoghi nuovi. Le novità sono sempre il carburante dell’ispirazione e mi hanno sempre influenzato. Sarà emozionante e, per me, l’emozione è alla base della pittura.”

La rassegna è stata fortemente voluta dell’Ambasciata d’Italia a Mascate nella persona dell’ambasciatrice Paola Amadei nell’ambito dell’azione volta al rafforzamento delle relazioni bilaterali e alla promozione del nostro Paese nel Sultanato, la quale ha dichiarato: “Gli omaniti e gli italiani hanno entrambi una relazione unica con il mare, che ha sempre fatto parte integrante della loro cultura. Negli ultimi anni, la coscienza delle similitudini esistenti fra il Sultanato dell’Oman e l’Italia è andata via, via crescendo portando quindi a un rafforzamento delle relazioni bilaterali fra i due paesi. Ciò è particolarmente vero in campo culturale, che per entrambe le nazioni è uno degli strumenti più efficaci per aumentare la comprensione reciproca fra le persone. Colours of my Liguria è una meravigliosa rassegna di pittura del noto artista italiano Gian Marco Crovetto, che mostra tutta l’incredibile bellezza della costa nord-occidentale italiana, con i suoi paesi affascinanti che si affacciano sulle acque verdi del Mar Ligure. Sono certa anche che, dopo aver ammirato i panorami mozzafiato rappresentati nei lavori di Crovetto, molti visitatori della mostra decideranno di visitare la nostra bellissima Italia.”