Quantcast
Continua la protesta

Appalti Iren: i lavoratori lasciano l’aula rossa, ma continua la protesta

GenovaAgg.h.16.22. I lavoratori hanno lasciato la sala rossa perché hanno ottenuto un incontro alle 18. Intanto, però, prosegue il presidio nel cortile di Tursi e dormiranno in Comune se non otterranno le risposte sperate.

Agg.h.15.07. I lavoratori hanno invaso la sala del consiglio comunale di Genova, dove si stava svolgendo la commissione sulla crisi della società Fiera di Genova, bloccando i lavori.

Continua la protesta dei lavoratori degli appalti di Iren (Coget, Cosme, Sirce e Canale), che lottano contra le gare al massimo ribasso, ma non solo. Come era avvenuto nel giorno del consiglio comunale, un gruppo formato da una settantina di lavoratori, anche oggi, ha occupato pacificamente la buvette di Palazzo Tursi.

“Il Comune e Iren, in due ore, hanno cambiato tre volte il luogo dell’incontro con i sindacati previsto per il primo pomeriggio di oggi ed esasperati abbiamo deciso questa forma di protesta”, dichiara un manifestante.

“Pane e lavoro” e “Il silenzio del Comune è una vergogna”: sono i due striscioni srotolati dai manifestanti davanti al Municipio, dove l’inizio del tavolo di trattativa è previsto alle 14,30.

Il 15 dicembre prossimo scadrà l’appalto Coget e questo significherà per 19 lavoratori il rischio concreto di essere lasciati a casa. Quando termineranno anche gli altri appalti, da qui a un anno, a rischiare di perdere il posto saranno in tutto 200 lavoratori, tra comparto gas e acqua.

leggi anche
  • La mobilitazione
    Appalti Iren, prosegue il presidio alle Gavette: stamattina volantinaggio davanti a Tursi
  • Genova
    Appalti Iren, continua la protesta
  • Genova
    Appalti Iren: i lavoratori protestano in consiglio comunale
  • Dopo l'accordo
    Appalti Iren, presidio sotto palazzo Tursi e nuovo incontro con il Comune